Terapie

Diabete di tipo 1 e la “cura magica”

Può essere facile essere fuorviati da rimedi non scientifici. Impara come gestire questa malattia con informazioni basate sulla ricerca.

Come diabetico tipo 1 ho sentito molte persone che hanno la mia stessa malattia condividere ciò che definisco “cure magiche” per la medesima. Questi rimedi provengono spesso da pubblicità televisive e/o radiofoniche, ma ci sono anche libri scritti da cosiddetti “esperti” che promuovono un’erba, un cibo a base vegetale o una pillola che miracolosamente inverte i sintomi associati al diabete, curando quelli afflitti da questa malattia per sempre.

DAMMI RETTA ADOTTA UNA PROVETTA: SOSTIENI LA RICERCA PER LA CURA DEL DIABETE TIPO 1

Sfortunatamente, non esiste attualmente una cura per il diabete, basata sulla ricerca. Tuttavia, ci sono modi per gestire la malattia che possono aiutare a prevenire o ritardare le complicazioni e consentire a quelli con il tipo 1 di vivere una vita lunga e sana.    

Qual è il diabete di tipo 1?

Al fine di comprendere meglio le sfide associate al diabete di tipo 1, è importante sapere di più su questa malattia. Il diabete di tipo 1 è maggiormente diffuso nei bambini, negli adolescenti e nei giovani adulti, ma chiunque può essere colpito da questa malattia. La causa esatta del diabete di tipo 1 non è nota, ma la genetica, le influenze ambientali e altri fattori possono avere un ruolo nello sviluppo della malattia. Un’insulina insufficiente o nulla viene prodotta dal pancreas, quindi una persona con il tipo 1 deve trattare la sua malattia con iniezioni d’insulina, dieta ed esercizio fisico.

Gestire il diabete di tipo 1

Secondo l’American Diabetes Association (ADA) , quando a una persona viene diagnosticato il diabete di tipo 1, il nucleo di una corretta gestione è composto dai seguenti elementi:

Farmaci: il diabete di tipo 1 significa che il pancreas non produce più insulina, pertanto saranno necessarie iniezioni di insulina fatte mediante penne per insulina, siringhe o un microinfusore per insulina. La quantità di insulina necessaria e il tempo di somministrazione dipende dai livelli di glucosio nel sangue della persona colpita da diabete. Un monitoraggio attento e coerente della glicemia è essenziale per una buona autogestione. È importante per una persona con tipo 1 lavorare a stretto contatto con il proprio team sanitario per sapere quali insuline e strumenti di monitoraggio funzioneranno meglio per il proprio corpo.

Esercizio: l’attività fisica regolare è essenziale per una buona cura del diabete. Camminare, andare in bicicletta o anche fare lavori in casa o in cortile fa pompare il cuore, rafforza i muscoli e aiuta quelli con il tipo 1 a stabilizzare i livelli di glucosio nel sangue. Un corretto monitoraggio dei livelli di glucosio nel sangue è molto importante durante l’esercizio e deve essere controllato prima, durante e dopo una sessione di allenamento per prevenire l’ipoglicemia.

Nutrizione: la dieta sana è uno dei pezzi più importanti del puzzle del diabete, secondo l’ADA. Anni fa, alle persone con diabete veniva detto di non mangiare cibi con qualsiasi zucchero. Ricerche recenti dimostrano che, con un adeguato monitoraggio, le persone con diabete di tipo 1 possono gestire i livelli di glucosio nel sangue osservando l’assunzione di carboidrati, le dimensioni delle porzioni e assumendo la loro insulina quando diretta.

Supporto: Ottenere supporto emotivo da familiari e amici e connettersi con altri che hanno il diabete può fare una grande differenza per chi si occupa di questa malattia. L’ADA offre una comunità di supporto online in cui le persone con diabete di tipo 1 possono condividere i loro pensieri, porre domande e ottenere supporto da altri che hanno la malattia, purtroppo sotto questo aspetto i medici diabetologi italiani sono in ritardo, come l’affermarsi del team di diabetologia nei centri di riferimento.



Categorie:Terapie

Con tag:,