Mangiare

Una nuova ricerca rileva che bere 100% di succo di frutta non influenza i livelli della glicemia

Il 100% di succo non ha un effetto significativo sulla glicemia a digiuno, sul digiuno insulinico o sull’insulino-resistenza secondo un nuovo studio pubblicato nel Journal of Nutritional Science. I risultati sono coerenti con la ricerca precedente che indica come il 100% di succo di frutta non è associato ad un aumentato rischio di sviluppare diabete di tipo 2 e sostiene un crescente numero di prove che il 100% di succo di frutta non ha effetti significativi sul controllo glicemico.



Un’analisi completa dei dati ha valutato quantitativamente la relazione tra bere il 100% di succo e controllare la glicemia. Usando la glicemia a digiuno e i livelli di insulina nel sangue come biomarker per il rischio di diabete, la revisione sistematica e la meta-analisi hanno incluso 18 studi randomizzati controllati (RCT) per valutare l’impatto del 100% di succo di frutta, come mela, bacche, agrumi, uva e melograno.

Secondo l’American Diabetes Association, circa il 90% dei 29 milioni di casi di diabete negli adulti e nei bambini negli Stati Uniti sono considerati di tipo 2. Il diabete di tipo 2 è una malattia metabolica in cui l’organismo non è in grado di rispondere all’insulina. La prima linea di difesa per prevenire e curare il diabete di tipo 2 sta nel seguire uno stile di vita sano. Si consiglia di mangiare bene, di fare regolarmente esercizio fisico e di mantenere un peso sano. Le linee guida dietetiche degli Stati Uniti raccomandano il consumo di un modello alimentare sano che include frutta, verdura, cereali, latticini a basso contenuto di grassi o senza grassi e una varietà di cibi proteici. Un. un bicchiere di succo 100% conta come una porzione (1/2 tazza) di frutta e può completare la frutta intera nell’aiutare le persone a aggiungere più prodotti alla loro dieta.

Categorie:Mangiare

Con tag: