Terapie

Equipaggi dei servizi di emergenza spesso impreparati alle crisi diabetiche

Se chiami il 911 (negli USA corrispondente al nostro 118), ti aspetti di ottenere i servizi medici di cui hai bisogno.

Ma una nuova ricerca suggerisce che quando si tratta di gravi episodi di di abbassamento dei livelli dello zucchero nel sangue nelle persone con diabete, i primi soccorritori potrebbero non essere in grado di somministrare un farmaco potenzialmente salvavita chiamato glucagone.

Il glucagone è un farmaco iniettabile che induce il fegato a rilasciare il glucosio immagazzinato. Questo aumenta rapidamente la glicemia.

“Nella maggior parte degli stati, i soccorritori di base (EMT – gli operatori di emergenza medica] non possono somministrare glucagone”, ha detto l’autore dello studio, il dott. Robert Gabbay, responsabile medico presso il Joslin Diabetes Center di Boston.

Ma i paramedici possono fare le iniezioni, ha detto il dott. Craig Manifold, direttore medico dell’Associazione nazionale dei tecnici medici di emergenza. Questo perché i paramedici ottengono tra le 750 e le 1.500 ore di istruzione rispetto a circa 100-150 ore di formazione per gli EMT.

Bassi livelli di zucchero nel sangue (ipoglicemia) si verificano generalmente nelle persone con diabete di tipo 1 o di tipo 2 che assumono insulina o altri farmaci ipoglicemizzanti. I ricercatori hanno affermato che ogni anno si verificano oltre 100.000 episodi di ipoglicemia gravi.

Gabbay ha osservato che persino i giudici della Corte Suprema degli Stati Uniti non sono immuni da questo problema. All’inizio di questo mese, la giudice Sonia Sotomayor, che ha il diabete di tipo 1, ha dovuto chiamare i servizi di emergenza per avere aiuto con una ipoglicemia.



I primi sintomi includono tremori, confusione e sudorazione. Se non trattato, un basso livello di zucchero nel sangue può causare convulsioni, incoscienza e persino la morte, secondo l’American Diabetes Association (ADA).

Questi episodi di solito possono essere trattati con una bevanda contenente carboidrati ad azione rapida, come compresse di glucosio, succo o soda zuccherata con zucchero, dice l’ADA.

A volte gli episodi sono più gravi e richiedono glucagone. Le persone con diabete a rischio di ipoglicemia possono avere il proprio kit di glucagone di emergenza. Ma molti no. Lo studio ha rilevato che di oltre 11 milioni di pazienti con diabete, solo lo 0,2 per cento aveva un kit glucagone.

Idealmente, i membri della famiglia sono addestrati a usare il kit. Ciò comporta la miscelazione di una polvere secca con un fluido sterile. Quindi la dose corretta deve essere aspirata in una siringa e iniettata nel tessuto muscolare. Tutto ciò che è necessario, comprese le istruzioni, è nel kit.

Solo otto stati (Alaska, Illinois, Kansas, Minnesota, Montana, Rhode Island, Virginia e Wisconsin) e Washington, DC, hanno consentito agli EMT di dare glucagone, lo studio ha rilevato. Quarantuno stati non consentono agli EMT di dare glucagone e il Texas non stabilisce standard specifici.

A livello nazionale, ci sono 198.000 EMT e circa 61.000 paramedici. Ciò significa che c’è una probabilità del 75% che un soccorritore non sia in grado di fornire un trattamento potenzialmente salvavita, hanno detto i ricercatori.

Bryan Edwards, direttore dell’Unione EMS di Carolinas Healthcare, ha affermato che questi numeri non significano necessariamente che solo i soccorritori rispondono a una chiamata di emergenza.

“Nella Carolina del Nord, lo stato controlla i servizi di ambulanza e quando qualcuno chiama, viene loro posta una serie di domande e invierà un paramedico quando necessario”, ha spiegato.

Ma quello non sembra accadere in tutti gli stati, lo studio ha rilevato. Di quasi 90.000 casi in cui il glucagone è stato somministrato prima dell’ospedale, i centralinisti dell’emergenza hanno codificato correttamente le chiamate come un “problema diabetico” solo circa il 45% delle volte.

Quasi 4.000 di queste persone hanno avuto effetti collaterali dall’iniezione di glucagone. Le reazioni più comuni sono state nausea e vomito, ha detto Gabbay.

Il costo di un kit glucagone è di circa $ 212. Gabbay ha osservato che rispetto ad una visita ER (costo medio quasi $ 1.500) o un ricovero ospedaliero (costo medio di quasi $ 19.000) per ipoglicemia, il glucagone è piuttosto conveniente.

Ma in questi giorni di budget governativi serrati, Manifold ha detto che il costo dei kit può a volte limitare il suo uso.

Edwards ha detto che nella Carolina del Nord, la decisione su quali farmaci tenere un’ambulanza è fatta a livello di contea.

“Ogni contea porta diversi farmaci che vengono solitamente scelti in base alle esigenze storiche”, ha detto.

Ad esempio, a Charlotte, ci sono molti ospedali nelle vicinanze, quindi quelle ambulanze non hanno bisogno di portare tante medicine. Ma nelle aree circostanti, dove i tempi di trasporto dell’ambulanza sono più lunghi, possono portare più farmaci, ha aggiunto Edwards.

Gabbay ha raccomandato che chiunque fosse a rischio di ipoglicemia debba avere un kit glucagone . Ha detto che questo è particolarmente importante per le persone che non sentono più i sintomi di ipoglicemia – una condizione nota come inconsapevolezza dell’ipoglicemia.

In Italia il problema esiste?

Lo studio è apparso recentemente negli Annals of Internal Medicine.

Categorie:Terapie

Con tag:,