Renò

Approfondimenti sui meccanismi molecolari che portano alla disfunzione renale nei diabetici

Livelli SIRT1 e Claudin-1 in biopsie renali da pazienti con nefropatia diabetica (DN) e reni normali. I livelli di SIRT1 nei PT e nelle regioni glomerulari sono bassi e livelli di Claudina-1 nella regione glomerulare sono più alti nei confronti di urea proteica pesante rispetto a moderata urea proteica. Credit: Keio University

Circa un terzo dei pazienti diabetici soffre di insufficienza renale. Pertanto, la comprensione dei meccanismi che collegano il diabete al danno renale (nefropatia diabetica) andrebbe a vantaggio dei pazienti poiché contribuirebbe a sviluppare nuovi bersagli terapeutici e strategie. Sirtuin 1 (Sirt1) è una proteina che è coinvolta nelle risposte dello stress cellulare ed è implicata nella nefropatia diabetica. Tuttavia, il ruolo esatto del Sirt1 renale sulla patogenesi del danno renale nel diabete non è stato completamente chiarito.

I ricercatori in Giappone hanno precedentemente dimostrato che la sovraespressione di Sirt1 può alleviare il danno renale acuto in un modello di topo con sovraespressione Sirt1. Lo stesso gruppo ha ora stabilito il meccanismo che lega, almeno in parte, Sirt1 con la patogenesi del danno renale nel diabete.

Shu Wakino e colleghi della Keio University, dell’ospedale della Croce Rossa di Shizuoka e del Massachusetts Institute of Technology hanno utilizzato i topi che sovraesprimono Sirt1, per indagare il ruolo di Sirt1 nella protezione dal danno renale indotto dal diabete. La riduzione dell’espressione di Sirt1 ha comportato un aumento dei livelli di Claudin-1 e, successivamente, l’albuminuria, che è un marker precoce di danno renale. Il meccanismo mediante il quale Sirt1 influenza i livelli di Claudin-1 è stato scoperto attraverso la regolazione epigenetica diretta dell’espressione del gene Cldn1. Inoltre, è stato rilevato che la nicotinamide mononucleotide (NMN) medita l’interazione tra PT e podociti, che sono componenti importanti dell’apparato di filtrazione del rene, e quindi influenzerebbe direttamente l’albuminuria. Usando campioni di biopsia renale umana, presi insieme i risultati dimostrano che “Sirt1 in PTs protegge contro l’albuminuria nel diabete mantenendo le concentrazioni di NMN intorno ai glomeruli, influenzando così la funzione dei podociti”, concludono gli autori. Inoltre, poiché le osservazioni nei campioni dei pazienti riflettono alcuni dei risultati del modello murino, gli autori affermano che “le conseguenze di questo studio potrebbero contribuire a nuove strategie terapeutiche per prevenire l’ albuminuria indotta dal diabete “.



Annunci

Categorie:Renò

Con tag:,