Batticuore

Quanto il potassio è troppo?

Una collaborazione internazionale per indagare perché e come il potassio può aiutare a ridurre la pressione arteriosa verrà sperimentata presso il Princess Alexandra Hospital di Brisbane.

Il professore Michael Stowasser dell’Università del Queensland condurrà il processo per indagare perché la pressione sanguigna è così sensibile al potassio dietetico .

L’ ipertensione arteriosa, è il singolo più grande contributore di morte prematura e disabilità nel mondo.

“Il consumo elevato di sale è da lungo tempo considerato la causa primaria dell’ipertensione, ma prove crescenti indicano che il basso consumo di potassio ha un ruolo altrettanto importante da svolgere”, ha detto il professor Stowasser.

In questo studio, il professor Stowasser esaminerà il trasportatore di sodio “NCC” in tubuli renali, che una volta attivato estrae il sodio dall’urina e dal corpo.

Quando una persona consuma una dieta a basso contenuto di potassio, l’interruttore del potassio-renale attiva “l’NCC”, causando un eccesso di sodio nel corpo causando un aumento della pressione sanguigna.

Il professor Stowasser ha affermato che una sperimentazione clinica determinerebbe gli effetti di una dieta ricca di potassio, rispetto a una a basso contenuto di potassio per le persone con ipertensione.



Annunci

Categorie:Batticuore

Con tag:,