Complicanze varie/eventuali

I costi per il trattamento delle complicanze del diabete di tipo 2

euros

[themoneytizer id=”15570-2″]

 

Gli scienziati dell’Helmholtz Zentrum München hanno esaminato i dati dell’assicurazione sanitaria di oltre 300.000 persone affette da diabete in Germania. Il loro rapporto, pubblicato sulla rivista medica Diabetes Care, analizza i costi legati al trattamento delle complicanze della malattia. Gli autori di Helmholtz sono membri del Centro tedesco per la ricerca sul diabete (DZD).

Si stima che circa 7 milioni di persone in Germania abbiano il diabete di tipo 2. Anche nelle sue fasi iniziali, la malattia può causare danni ai vasi sanguigni e altri organi. Ciò include le condizioni degli occhi che possono portare a cecità, danni ai reni che possono causare insufficienza renale, problemi ai piedi che possono rendere necessaria l’amputazione e gravi malattie cardiovascolari incluso infarto miocardico o insufficienza cardiaca cronica

.

“Volevamo conoscere l’entità dei costi associati che sono a carico dell’assicurazione sanitaria legale e quindi della società nel suo insieme”, afferma la prima autrice Katharina Kähm, riassumendo l’obiettivo dello studio. la dottorando e i suoi colleghi dell’Istituto di economia e gestione sanitaria (IGM) presso il Helmholtz Zentrum München hanno quindi esaminato i dati di 316.220 persone con diabete di tipo 2 negli anni dal 2012 al 2015.

Costi elevati dell’assistenza sanitaria associati a complicanze del diabete di tipo 2

Sulla base di questi dati, i ricercatori hanno effettuato una valutazione dettagliata dei costi delle complicanze legate al diabete. Poiché il diabete di tipo 2 è prevalente negli adulti più anziani, hanno calcolato i costi per un uomo di età compresa tra 60 e 69 anni. Nel trimestre in cui si è verificata la relativa complicazione, i costi sono stati stimati come segue:

· malattia dell’occhio (retinopatia) ca. 700 euro

· cecità 3.000 euro

· danno renale ca. 3.400 euro

· (dialisi-dipendente) insufficienza renale ca. 23.000 euro

· piede diabetico ca. 1.300 euro

· amputazione ca. 14.000 euro

“Inoltre, i costi associati alle malattie cardiovascolari e cerebrovascolari vanno da 2.700 per l’angina pectoris a 20.000 euro per la cardiopatia ischemica fatale”, aggiunge il Dr. Michael Laxy, che dirige il gruppo di lavoro all’IGM. “E nei quarti dopo il verificarsi iniziale di queste complicazioni, i costi rimangono ad un livello elevato.”

Lo studio è il primo del suo genere ad essere condotto su una scala così ampia e in modo così dettagliato, dicono gli autori. L’obiettivo a lungo termine è quello di migliorare i programmi di prevenzione: “I risultati mostrano ai responsabili delle decisioni politiche e sanitarie le considerevoli conseguenze finanziarie delle complicanze legate al diabete”, afferma il prof. Rolf Holle. “Lo studio può quindi essere utile nella pianificazione e definizione delle priorità di nuovi programmi di prevenzione e trattamento nella gestione del diabete di tipo 2 “. In futuro, il leader del gruppo Michael Laxy e il suo team hanno lo scopo di esaminare l’impatto economico di più malattie coesistenti.