Ricerca

Il rischio di ADHD aumenta con la diagnosi di diabete di tipo 1 dei genitori

[themoneytizer id=”15570-2″]

 

La progenie di un genitore con diagnosticato diabete di tipo 1 , in particolare una madre con la malattia, ha un aumentato rischio di ADHD ( Disturbo da Deficit di Attenzione/Iperattività) rispetto agli altri bambini, i dati dello studio lo mostrano.

Jianguang Ji, MD, PhD, del Center for Primary Health Care Research all’Università di Lund in Svezia, e colleghi hanno identificato gli adulti con diabete di tipo 1 e i loro 15.615 bambini dal Registro nazionale di scarico ospedaliero nazionale svedese e dal Registro ambulatoriale svedese collegato al registro nascite per determinare se il diabete di tipo 1 parentale è associato al rischio di ADHD. I bambini sono stati abbinati a un gruppo di controllo di 1.380.829 bambini i cui genitori non avevano il diabete di tipo 1. Il follow-up era su una mediana di 25 anni.




Più partecipanti con diagnosi genitoriale di diabete di tipo 1 sono stati diagnosticati con ADHD rispetto agli stessi senza una diagnosi genitoriale di diabete di tipo 1 (2,4% vs 1,5%). I ragazzi avevano un’incidenza più elevata di ADHD rispetto alle ragazze e l’incidenza dell’ADHD era più alta in quelli con una storia familiare di ADHD e altri disturbi psichiatrici, quelli piccoli per età gestazionale e con fumo materno durante la gravidanza rispetto ai loro coetanei.

Il rischio di ADHD era del 29% più alto nei bambini con una diagnosi genitoriale di diabete di tipo 1 rispetto a quelli senza diagnosi genitoriale (HR = 1.29, IC 95%, 1.15-1.42). Il rischio di ADHD era più alto con il diabete di tipo 1 materno e paterno, ma non ha raggiunto la significatività statistica.

“Un importante punto di forza di questo studio è che si tratta di uno studio nazionale, e il numero di individui con una diagnosi genitoriale di diabete di tipo 1 è abbastanza grande da avere sufficiente potere di studio per guardare alle associazioni”, hanno scritto i ricercatori. “Tutti i dati sono stati recuperati da registri svedesi di alta qualità e con copertura nazionale. La progettazione prospettica dello studio e la completezza del follow-up dei pazienti danno altri importanti vantaggi dello studio attuale. ”

I ricercatori hanno notato che sono necessari studi futuri per identificare i meccanismi di azione.

Categorie:Ricerca

Con tag: