Sport e movimento

L’esercizio fisico riduce il rischio di sviluppare il diabete tipo 2

Esercitarsi di più riduce il rischio di diabete e potrebbe vedere sette milioni di pazienti diabetici in meno in tutta la Cina continentale, Hong Kong e Taiwan, secondo una nuova ricerca.

I ricercatori hanno scoperto che livelli più alti di attività fisica nel tempo libero (LTPA), come camminare, fare jogging o correre, sono collegati a un minor rischio di diabete in soggetti ad alto rischio.

Inoltre hanno osservato benefici per la salute derivanti dall’attività fisica a bassa intensità – rendendo possibile alle persone anziane di adottare misure per migliorare la propria salute e ridurre il rischio di diabete.

Il gruppo di ricerca, guidato da esperti dell’Università di Birmingham, raccomanda che i responsabili sanitari intraprendano un’azione rapida per promuovere l’attività fisica come mezzo per ridurre il diabete e combattere la crescente epidemia di obesità in Cina.

Nell’arco di 18 anni, i ricercatori hanno studiato lo stile di vita di 44.828 adulti cinesi, di età compresa tra i 20 e gli 80 anni, a cui era stata recentemente diagnosticata una glicemia a digiuno (IFG) – un segnale di allarme precoce per il diabete di tipo 2 che colpisce uno su quattro adulti cinesi.

Il professor Neil Thomas, dell’Institute of Applied Health Research dell’Università di Birmingham, ha commentato: “Abbiamo scoperto che livelli più elevati di LTPA sono associati a un minor rischio di diabete in una grande popolazione di adulti cinesi con IFG.




“Circa un quinto dei casi di diabete osservati che si sono sviluppati potrebbero essere evitati se gli individui inattivi si fossero impegnati nei livelli di esercizio raccomandati dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS).

“Nei circa 370 milioni di adulti cinesi con IFG, l’aumento di LTPA di una categoria – ad esempio, da bassa a moderata – corrisponderebbe a una potenziale riduzione di almeno sette milioni di casi di diabete e potrebbe anche compensare i rapidi aumenti del diabete risultanti dall’invecchiamento della popolazione e dall’epidemia di obesità in corso in Cina .

“Tuttavia, più di tre quarti degli adulti cinesi non svolgono attività fisica sufficiente a cogliere tali benefici per la salute e le nostre scoperte sottolineano l’urgente necessità di promuovere l’ attività fisica come strategia per la prevenzione del diabete “.

Il gruppo di ricerca ha incluso esperti dell’Università cinese di Hong Kong, Academia Sinica, Taipei, Taiwan e MJ Health Research Foundation, Taipei, Taiwan. Le loro scoperte sono state pubblicate sul British Journal of Sports Medicine.

I ricercatori hanno studiato una popolazione con IFG di origine cinese a Taiwan, in seguito al loro stato di salute dal 1996 al 2014. Rispetto ai partecipanti inattivi, il rischio di diabete in soggetti con LTPA basso, moderato e alto è stato ridotto del 12%, 20% e 25% rispettivamente dopo adeguamento per il lavoro fisico sul lavoro e altri fattori.

I ricercatori hanno scoperto che il 19,2% dei casi di diabete avrebbe potuto essere evitato se i partecipanti inattivi si fossero impegnati nei livelli raccomandati dall’OMS di LTPA.

Le stime suggeriscono che ci sono circa 112 milioni di pazienti diabetici in tutta l’area della Grande Cina (Cina continentale, Hong Kong e Taiwan) che rappresentano il 40-60% dei decessi prematuri prima dei 60 anni e un onere economico di almeno 51 miliardi di dollari.

Il progressivo deterioramento del metabolismo del glucosio si verifica molti anni prima della diagnosi clinica del diabete di tipo 2, per il quale l’IFG è un cambiamento patologico rilevabile precocemente.

Gli individui con IFG costituiscono una percentuale significativa della popolazione cinese, con il 25% degli adulti cinesi che soddisfano la definizione di IFG dell’American Diabetes Association (ADA).

Ogni anno il 6-9% delle persone con IFG progredisce verso il diabete e, rispetto alle persone con livelli normali di zucchero nel sangue, tali pazienti hanno un rischio maggiore di morte per malattia renale vascolare e cronica.

Categorie:Sport e movimento

Con tag:,