Complicanze varie/eventuali

La salute dei denti può indicare il rischio di diabete

Una cattiva salute dentale può essere collegata ad un aumentato rischio di diabete, suggerisce un nuovo studio. I risultati saranno presentati in un poster lunedì 19 marzo all’ENDO 2018, il 100 ° incontro annuale della Endocrine Society a Chicago, Illinois.

“La salute dei tuoi denti forse è un segno del rischio di diabete “, ha detto l’autore principale Raynald Samoa, MD, assistente professore presso il Dipartimento di diabete, endocrinologia e metabolismo presso il Centro medico nazionale City of Hope a Duarte, in California.

“I nostri risultati suggeriscono che gli esami dentali possono fornire un modo per identificare i soggetti a rischio per lo sviluppo del diabete.Abbiamo trovato una relazione positiva progressiva tra il peggioramento della tolleranza al glucosio e il numero di denti mancanti.Anche se una relazione causale non può essere dedotta da questo studio cross-sectional , dimostra che i risultati dentali scadenti possono essere osservati prima dell’inizio della scoperta del diabete, ” ha detto.

Samoa e colleghi hanno studiato l’impatto della tolleranza al glucosio sulla salute dentale in una popolazione rappresentativa negli Stati Uniti.

I ricercatori hanno esaminato le registrazioni di 9.670 adulti di età pari o superiore ai 20 anni che sono stati esaminati dai dentisti durante il National Health and Nutrition Examination Survey 2009-2014. Hanno analizzato il loro indice di massa corporea (BMI) e gli stati di tolleranza al glucosio a digiuno con glucosio plasmatico a digiuno, glucosio plasmatico post challenge di due ore, emoglobina A1c (HbA1c), diabete accertato e se la condizione è stata trattata con agenti orali o insulina.

Hanno registrato il numero di denti mancanti a causa di carie, cavità e malattia parodontale per i singoli pazienti; e hanno determinato la relazione tra tolleranza al glucosio e condizione dentale considerando età, sesso, razza e gruppo etnico, storia familiare di diabete, fumo, consumo di alcool, istruzione e indice di povertà.

Gli autori hanno riscontrato un progressivo aumento del numero di pazienti con denti mancanti in quanto la tolleranza al glucosio è diminuita, dal 45,57% nel gruppo con normale tolleranza al glucosio (NGT), al 67,61% nel gruppo con tolleranza al glucosio anormale (AGT), all’82,87% nel gruppo con diabete mellito (DM). Ad eccezione del genere, tutte le altre covariabili hanno avuto un impatto significativo sul numero di denti mancanti.

Le differenze nel numero medio di denti mancanti tra i tre gruppi di tolleranza al glucosio erano significative: 2,26 nel gruppo NGT, 4,41 nel gruppo AGT e 6,80 in quelli con DM.

Gli autori hanno scritto nel loro abstract che a partire dagli anni ’30, la malattia parodontale e la carie dentale sono state suggerite come legate al diabete e che entro il 2050 un terzo degli americani dovrebbe essere affetto da diabete.