Batticuore

Alcuni farmaci antidolorifici legati a maggiori rischi cardiaci

L’uso di farmaci anti-infiammatori non steroidei (FANS) è stato associato a un aumento del 18% del rischio di fibrillazione atriale – una frequenza cardiaca irregolare, spesso rapida – in uno studio condotto su adulti di mezza età a Taiwan. I risultati sono pubblicati sul British Journal of Clinical Pharmacology.

La fibrillazione atriale colpisce circa lo 0,5% della popolazione generale, ma oltre il 6% della popolazione anziana. Le nuove scoperte sottolineano l’importanza di monitorare da vicino gli effetti avversi dei FANS sulla salute del cuore, in particolare tra gli individui ad alto rischio.

Sulla base dei risultati di questo studio, i benefici e i rischi dell’uso di FANS dovrebbero essere attentamente valutati quando forniti nella pratica clinica “, ha detto l’autore senior Dr. Hui-Ju Tsai, del National Health Research Institutes, a Taiwan.

Categorie:Batticuore, Terapie

Con tag: