Vista e dintorni

Retinopatia associata a declino cognitivo accelerato

La retinopatia è associata a tassi accelerati di declino cognitivo a 20 anni, secondo uno studio pubblicato online il 28 febbraio in Neurology.

Jennifer A. Deal, Ph.D., della Johns Hopkins University di Baltimora, e colleghi hanno valutato se i segni vascolari retinici fossero associati a un declino cognitivo maggiore in 20 anni tra 12.317 uomini e donne di età compresa tra 50 e 73 anni al basale. I segni della retina sono stati misurati con la fotografia del fondo e un punteggio cognitivo composito è stato creato con tre test neuropsicologici misurati in tre punti temporali.




In analisi aggiustate per variabili controllate per logoramento, i ricercatori hanno scoperto che la perdita dell’integrità vascolare (retinopatia e suoi componenti) era associata a un declino maggiore di 20 anni). La differenza nei cambiamenti cognitivi a 20 anni per la retinopatia da moderata a severa rispetto a quella senza retinopatia era -0,53. Differenze stimate simili sono state osservate nei partecipanti con e senza diabete mellito e nei partecipanti bianchi e neri.

“Questi risultati supportano l’esplorazione di misure più sensibili nell’occhio come l’angiografia della tomografia a coerenza ottica, che può fornire indici surrogati di lesioni microvascolari rilevanti per il declino cognitivo negli anziani”, scrivono gli autori.

Categorie:Vista e dintorni

Con tag: