Sport e movimento

Gli effetti sulla salute dall’impiego del contapassi durano 4 anni

Indossare un contapassi per contare i tuoi passi quotidiani può tenerti più sano e attivo fino a quattro anni dopo averlo usato, come dimostra un nuovo studio.

I ricercatori hanno seguito più di 1.000 persone di età compresa tra i 45 ei 75 anni che indossavano i pedometri e avevano ricevuto consigli sulla salute in due regimi di 12 settimane di deambulazione.

Le persone che usavano i pedometri erano ancora più attive tre o quattro anni dopo rispetto a prima di iniziare il processo.

È la prima chiara evidenza che l’utilizzo di un contapassi ha benefici duraturi per la salute fino a 45 mesi dopo, afferma la professoressa Christina Victor alla Brunel University di Londra.

“Sapevamo da uno studio precedente che indossare un contapassi può aiutare a rendere le persone più attive a breve termine”, ha spiegato Victor. “Ma per ottenere uno dei benefici per la salute legati ad essere più attivi, come ad esempio un rischio ridotto di malattie cardiache, ictus e diabete di tipo 2, le persone devono essere più attive a lungo termine.

“Qui abbiamo nuove prove che mostrano come consigli brevi e semplici sull’uso regolare di un pedometro, sia che si tratti di prendere dei volantini dalla buchetta delle lettere o di parlare con un’infermiera, può aumentare l’attività fisica tre o quattro anni dopo.”

Lavorando con un team del St George’s, Università di Londra, i ricercatori di Brunel hanno monitorato le persone su due schemi separati progettati per farli camminare di più.

Tra il 2012 e il 2013, 1023 persone inattive tra 45 e 75 anni di tutta la zona sud di Londra hanno preso parte al programma PACE-UP. Sono stati dati un contapassi e un diario e divisi in tre gruppi: persone che hanno avuto sessioni con un’infermiera per aiutarli a diventare più attivi, le persone hanno inviato consigli per posta su come essere più attivi e le persone non hanno ricevuto alcuna guida. Tre anni dopo, le persone che avevano una guida, sia da infermiera che per posta, facevano ancora 600 passi in più al giorno e 24 minuti in più di attività fisica da moderata a vigorosa alla settimana.

Lo studio analogo PACE-Lift ha seguito 298 persone di età compresa tra 60 e 75 anni nell’Oxfordshire e nel Berkshire. Questo studio ha monitorato due gruppi, uno dei quali aveva consigli da un’infermiera su come essere più attivi. Quattro anni dopo, quelli che videro un’infermiera stavano ancora facendo altri 400 passi al giorno e 33 minuti in più di esercizio moderato-vigoroso a settimana.

Lo studio è pubblicato su PLOS Medicine

Categorie:Sport e movimento

Con tag: