Complicanze varie/eventuali

I diabetici visitano il dentista meno frequentemente nonostante il collegamento tra diabete e salute orale

Gli adulti con diabete hanno meno probabilità di visitare il dentista rispetto alle persone con prediabete o senza diabete, lo trova un nuovo studio condotto da ricercatori della NYC Rory Meyers College of Nursing e della Brody School of Medicine della East Carolina University.

Lo studio, pubblicato sul Journal of the American Dental Association, ha mostrato un calo generale delle visite odontoiatriche tra gli adulti con e senza diabete, ma i diabetici avevano meno probabilità di eseguire una visita odontoiatrica.

La ricerca ha dimostrato una relazione a doppio senso tra diabete e salute orale. I diabetici hanno un aumentato rischio di malattia parodontale, un’infiammazione cronica delle gengive e dei tessuti e delle ossa circostanti, mentre tale malattia ha un effetto negativo sul controllo della glicemia – che può contribuire alla progressione del diabete. Infatti, la malattia parodontale è stata chiamata la “sesta complicanza” del diabete dopo problemi come la malattia renale, il danno alla retina e le patologie cardiache.

“Per le persone che vivono con il diabete, i regolari controlli dentistici – in coppia con la cura proattiva dei denti e del diabete – sono importanti per mantenere una buona salute orale. Le regolari visite odontoiatriche offrono opportunità di prevenzione, diagnosi precoce e trattamento della malattia parodontale, che può potenzialmente aiutare con il controllo del glucosio nel sangue e prevenire complicazioni da diabete “, ha detto Bei Wu, PhD, Professore presso la NYU Meyers e autore senior dello studio.

Studi precedenti hanno dimostrato che le persone con diabete hanno avuto meno visite dentistiche rispetto a quelle senza diabete. Al fine di avere una comprensione aggiornata delle visite dentistiche tra le persone con diabete, questo studio ha valutato le tendenze delle visite odontoiatriche annuali dal 2004 al 2014 negli adulti con diabete, prediabete e senza diabete e ha considerato le disparità razziali ed etniche nelle visite odontoiatriche.

I ricercatori hanno utilizzato i dati del Behavioral Risk Factor Surveillance System, un sondaggio telefonico annuale degli adulti statunitensi durante il quale agli intervistati viene chiesto se hanno avuto una visita odontoiatrica negli ultimi 12 mesi e se sono stati mai diagnosticati con diabete o prediabete. Il campione dello studio includeva 2,5 milioni di adulti di 21 anni e più anziani, tra cui 248.203 persone con diabete, 30.520 con prediabete e 2.221.534 senza diabete.

I ricercatori hanno scoperto che le persone con diabete avevano meno probabilità di visitare il dentista, seguite da persone con prediabete. Dal 2004 al 2014, la percentuale di visite dentistiche annuali è diminuita dal 66,1% al 61,4% tra le persone con diabete, dal 66% al 64,9% tra le persone con prediabete e dal 71,9% al 66,5% tra le persone senza diabete.

“Questo modello è preoccupante, dato che la cura dentale tempestiva è essenziale per una buona salute orale, soprattutto negli individui con diabete.I quali hanno bisogno di cure dentali e in massima parte sembra non volerne sapere”, ha detto l’autore dello studio Huabin Luo, PhD, della East Carolina University.

Secondo i ricercatori, diversi fattori possono spiegare la sottoutilizzazione dei servizi odontoiatrici da parte delle persone con diabete. Le persone potrebbero non essere consapevoli dell’impatto del diabete sulla loro salute orale e viceversa. Inoltre, in uno studio precedente, gli individui con diabete hanno riferito più spesso circa il costo delle cure dentistiche come motivo per evitare visite di routine.

I ricercatori hanno anche osservato disparità razziali ed etniche nelle cure dentistiche. Gli individui neri e ispanici avevano meno probabilità di visitare il dentista rispetto ai bianchi, e queste disparità persistevano nel decennio studiato. Anche i maschi e l single avevano meno probabilità di visitare regolarmente il dentista rispetto alle donne e alle persone sposate.

Mentre lo studio non ha misurato se le persone avevano un’assicurazione integrativa odontoiatrica, i ricercatori hanno trovato sostanziali barriere finanziarie ai servizi odontoiatrici per le persone con diabete basate sul confronto tra visite odontoiatriche e livelli di reddito. I ricercatori affermano che è necessario ridurre queste barriere e migliorare l’accesso ai dentisti, specialmente tra le persone con diabete e prediabete.

“Gli operatori sanitari e i professionisti della salute pubblica dovrebbero promuovere la salute orale nella gestione del diabete e incoraggiare le persone con diabete a visitare un dentista almeno una volta all’anno.” L’accesso ai servizi dentistici è vitale per raggiungere questo obiettivo “, ha detto Wu.