Donne e diabete

Miglioramento della forma fisica nelle donne in età pregravidanza legate a un minor rischio di diabete gestazionale

Le donne incinte che erano più in forma prima della gravidanza hanno un rischio minore di sviluppare il diabete gestazionale, secondo un nuovo studio dell’Università dell’Iowa, pubblicato sulla rivista medica Medicine & Science in Sports & Exercise.

I risultati illustrano l’importanza di migliorare la forma fisica prima che una donna rimanga incinta. Il diabete gestazionale, una condizione in cui le donne sviluppano il diabete durante l’ultima metà della gravidanza, colpisce fino al 14% delle donne incinte negli Stati Uniti, secondo i dati dei Centers for Disease Control and Prevention. Le donne con diabete gestazionale hanno maggiori probabilità di sviluppare il diabete di tipo 2 dopo il parto.

Le donne interessate a essere più in forma possono farlo impegnando almeno 150 minuti di attività fisica da moderata a vigorosa a settimana (30 minuti al giorno, cinque giorni alla settimana), dice Kara Whitaker, assistente professore nel Dipartimento di Salute e Risorse Umane dell’UI Fisiologia e autore corrispondente sullo studio.

Camminare svelti rappresenta un’attività fisica moderata ; fare jogging è considerata un’attività fisica vigorosa.

“Le donne sono molto attente durante la gravidanza con ciò che mangiano e l’esercizio che effettuano”, dice Whitaker. “Ma lo studio dimostra che le donne dovrebbero impegnarsi in questi comportamenti sani prima di rimanere incinte.”

Il team di Whitaker ha analizzato i dati di 1333 donne su un periodo di 25 anni (dal 1985 al 2011) che si sono arruolate nello studio nazionale Heart, Lung e Blood Institute chiamato Coronary Artery Risk Development in Young Adults (CARDIA). Le donne hanno completato sette visite di studio dopo essere state arruolate, riferendo se avevano avuto una gravidanza o dato alla luce prole e se avevano sviluppato un diabete gestazionale. I ricercatori hanno anche eseguito un esame di idoneità durante la prima visita di studio testando se le donne potevano camminare per intervalli di due minuti su un tapis roulant a velocità crescenti e su pendenze di irradiazione.

Durante il periodo di studio, 164 donne hanno sviluppato diabete gestazionale. Usando queste informazioni, il team di Whitaker ha stabilito che le donne in pre-gravidanza con alti livelli di fitness avevano un rischio inferiore del 21 per cento di sviluppare diabete gestazionale rispetto a quelle con livelli di fitness più bassi.

“Ci aspetteremmo di vedere questa riduzione nel rischio di diabete gestazionale se le donne avessero miglioramenti moderati nel fitness, passando per una buona e corretta forma fisica, per esempio”, dice Whitaker, che è entrata a far parte dell’UI nel gennaio 2018.

“Il punto principale è rappresentato dall’importanza di mettersi in forma meglio prima di rimanere incinta”, dice.

I risultati potrebbero essere utilizzati dai professionisti del settore medico per raccomandare un maggior livello di fitness pre-gravidanza alle pazienti, specialmente per quelle a maggior rischio di diabete gestazionale.

“Se le pazienti che stanno prendendo in considerazione la gravidanza non rispettano le linee guida sull’attività fisica (come delineata dall’American College of Sports Medicine), allora un medico potrebbe scrivere una prescrizione, come per un programma di camminata”, dice Whitaker.

I risultati potrebbero essere particolarmente utili per attenuare altri rischi per la salute.

“Molte donne che iniziano una gravidanza e successivamente sviluppano GDM (diabete mellito gestazionale) hanno già elevati fattori di rischio metabolico prima della gravidanza”, dice Erica Gunderson, epidemiologa e ricercatrice senior presso la Kaiser Permanent Northern California e coautore dello studio. “Una maggiore attività fisica prima della gravidanza può ridurre il rischio di GDM migliorando il metabolismo del glucosio e impedendo un eccessivo aumento di peso.”