Educazione

Scopriamo i benefici delle lezioni settimanali di nutrizione per migliorare il diabete di tipo 2

Le prescrizioni non bastano: i cambiamenti della dieta e l’educazione alimentare fanno la differenza nelle persone con diabete tipo 2, secondo uno studio pubblicato sul Journal of the Academy of Nutrition and Dietetics .

I ricercatori del Comitato  per la medicina responsabile hanno aperto uno studio in un ufficio privato di endocrinologia a Washington DC. Dopo l’orario di lavoro, i ricercatori hanno messo le sedie della sala d’attesa in circolo e condotto corsi di nutrizione gratuiti per i pazienti diabetici . Sebbene il diabetedei pazienti fosse generalmente ben controllato all’inizio, le classi miglioravano significativamente il loro peso, gli zuccheri nel sangue e i livelli di colesterolo.

Due diete diverse si sono dimostrate efficaci durante lo studio della durata di 20 settimane: una dieta povera di grassi, vegana e un regime alimentare controllato parzialmente. Entrambi i gruppi hanno mangiato meno carne e meno grassi e colesterolo.

Pubblicità e progresso

Questi risultati suggeriscono il potenziale per un semplice ed economico intervento dietetico per migliorare la gestione del diabete .

“I medici possono trasformare le loro sale d’attesa in aule: è semplice e molto efficace”, afferma l’autore dello studio Neal Barnard, MD “I pazienti imparano a cambiare alimentazione con cibo sano e possono condividere consigli, scambiare idee per ricette e lavorare insieme attraverso sfide”.

“Essere in una classe con altre persone che hanno gli stessi obiettivi mi ha tenuto in pista”, osserva un partecipante allo studio.

Precedenti studi hanno dimostrato che gli interventi dietetici sono efficaci per la gestione del diabete, perché a differenza dei farmaci, in genere migliorano più marcatori di salute contemporaneamente. Le diete a base vegetale, che sono prive di grassi animali e colesterolo, sono particolarmente utili perché trattano la causa principale del diabete di tipo 2 riducendo il grasso all’interno delle cellule, il che migliora la funzione dell’insulina. Le diete vegetariane beneficiano anche del peso corporeo, del controllo dei lipidi, del controllo glicemico e della pressione sanguigna.

“La nutrizione è uno degli strumenti più potenti che abbiamo nella lotta contro il diabete”, aggiunge il dott. Barnard. “Questo studio dimostra che anche i medici che sono preparati per tempo possono sfruttare questo potere offrendo istruzioni di gruppo ai loro pazienti”.

Più di 100 milioni di americani ora vivono con prediabete o diabete, uno dei principali fattori di malattie cardiovascolari, cecità, amputazione e insufficienza renale.

Il Barnard Medical Center di Washington, DC, mette già in pratica queste informazioni offrendo corsi di educazione alimentare settimanale e gruppi di supporto per i pazienti. Per saperne di più, visita BarnardMedical.org.

Fondato nel 1985, il Physicians Committee for Responsible Medicine è un’organizzazione sanitaria senza scopo di lucro che promuove la medicina preventiva, conduce ricerche cliniche e incoraggia standard più elevati per l’etica e l’efficacia nella ricerca e nella formazione medica.

Categorie:Educazione

Con tag:,