Ricerca

Batteri nell’intestino tenue indispensabili per l’assorbimento dei grassi

Kristina Martinez-Guryn

Un nuovo studio evidenzia come le diete occidentali, ad alto contenuto di grassi e zucchero semplice, promuovono la crescita dei batteri nell’intestino tenue che aumentano la digestione e l’assorbimento dei grassi.

Un ricercatore della Midwestern University ha condotto una nuova ricerca, la quale dimostra che le diete occidentali, ad alto contenuto di grassi e zucchero semplice, promuovono la crescita dei batteri nell’intestino tenue che ne aumentano la digestione e l’assorbimento dei grassi. Gli obiettivi dello studio, pubblicati sulla rivista Cell Host e Microbe  dell’11 aprile 2018, erano volti a determinare se erano necessari microbi per la digestione e l’assorbimento dei grassi, per iniziare a capire quali di questi erano coinvolti e per valutare il ruolo della dieta con batteri indotti sulla digestione e l’assorbimento di grassi.

Kristina Martinez-Guryn, Ph.D., RD, Assistente professore di Scienze biomediche presso la Midwestern University, ha guidato il lavoro su questo progetto in collaborazione con l’autore senior, Eugene Chang, MD, presso l’Università di Chicago. Questo lavoro ha comportato una serie di esperimenti complessi per dimostrare che i topi allevati senza germi (GF) sono protetti dall’obesità indotta dalla dieta e non sono in grado di assorbire il grasso rispetto ai topi convenzionalmente trattati, noti anche come topi senza patogeni specifici (SPF). Quando gli animali esenti da germi ricevono il microbiota dell’intestino tenue da condizioni di alto contenuto di grassi, sono in grado di assorbire il grasso. I risultati di questo lavoro suggeriscono che questi microbi facilitano la produzione e la secrezione di enzimi digestivi nel piccolo intestino. Questi enzimi digestivi abbattono il grasso della dieta, consentendo il rapido assorbimento di cibi densi di calorie.

Sono stati effettuati ulteriori esperimenti per dimostrare che i prodotti bioattivi derivati ??dai batteri stimolano le cellule assorbenti nell’intestino tenue a confezionare e trasportare il grasso per il rilascio nell’organismo. Pertanto, i batteri nell’intestino tenue orchestrano una serie di eventi che consentono all’ospite di assorbire il grasso in modo efficiente. Si prevede che queste interazioni tra dieta e microbi possano portare a un’alimentazione eccessiva e all’obesità nel tempo.

Mentre la maggior parte degli studi si sono concentrati sull’intestino crasso, questo studio evidenzia il microbiota nel piccolo intestino, il sito principale della digestione e assorbimento dei macronutrienti. Comprendere le interazioni ospite-microbo in questa regione ha implicazioni cliniche significative, specialmente nella prevenzione e nel trattamento dell’obesità e del diabete. “Direi che il più importante aspetto in generale è il concetto che ciò che mangiamo – la nostra dieta su base giornaliera – ha un profondo impatto sull’abbondanza e sul tipo di batteri ospitati nel nostro intestino”, ha affermato Martinez- Guryn. “Questi microbi influenzano direttamente il nostro metabolismo e propensione a ingrassare su alcune diete”. Anche se questo lavoro è nelle fasi preliminari, ha aggiunto,”