Batticuore

Cosa ci dice il ventricolo sinistro?

In soggetti con disfunzione sistolica ventricolare sinistra asintomatica, il diabete è associato ad un aumentato rischio di sviluppare insufficienza cardiaca, secondo uno studio pubblicato online il 6 aprile in Diabetes Care.

Rasmus Rørth, MD, dell’Università di Glasgow, nel Regno Unito, e colleghi hanno valutato lo sviluppo di insufficienza cardiaca sintomatica, ospedalizzazione per insufficienza cardiaca e decesso cardiovascolare in base al diabete al basale tra i pazienti che partecipano al braccio di prevenzione degli studi dellla disfunzione nel ventricolo sinistro.

I ricercatori hanno scoperto che il 15% dei 4.223 partecipanti aveva il diabete al basale. Nei pazienti con diabete sono stati osservati età avanzata e peso medio più elevato, pressione arteriosa sistolica e frequenza cardiaca. Oltre un mediano di 36 mesi di follow-up, lo sviluppo di insufficienza cardiaca era più alto tra i pazienti con diabete rispetto a quelli senza (33 contro 24 per cento). I pazienti con diabete presentavano un rischio maggiore di sviluppare insufficienza cardiaca (hazard ratio, 1,53), ospedalizzazione per insufficienza cardiaca (hazard ratio, 2,04) e l’esito composito dello sviluppo di insufficienza cardiaca o morte cardiovascolare (hazard ratio, 1,48), in aggiustamento dell’analisi.

“Nei pazienti con disfunzione sistolica ventricolare sinistra asintomatica, il diabete è associato ad un aumentato rischio di sviluppare insufficienza cardiaca”, scrivono gli autori. “Lo sviluppo di insufficienza cardiaca è associato ad un aumentato rischio di decesso indipendentemente dallo stato di diabete “.