Complicanze varie/eventuali

Dal 2003 al 2014 sono aumentati i ricoveri per chetoacidosi diabetica

L’incidenza dell’ospedalizzazione per chetoacidosi diabetica (DKA) e costi associati è aumentata dal 2003 al 2014, secondo uno studio pubblicato online il 17 maggio su Diabetes Care.

Dimpi Desai, MD, del Albert Einstein College of Medicine di Bronx, New York, e colleghi hanno esaminato l’incidenza e i costi dei ricoveri ospedalieri associati a DKA. I dati sono stati ottenuti dal database di campioni ospedalieri nazionali per tutti i ricoveri in cui DKA è stata la principale diagnosi di dimissione dal 2003 al 2014.

Durante il periodo di studio ci sono stati 1.760.101 ricoveri primari per DKA. I ricercatori hanno scoperto che la mortalità intraospedaliera era dello 0,4% per la coorte. C’è stato un aumento significativo del numero totale di dimissioni ospedaliere con la diagnosi principale di DKA dal 2003 al 2014, da 118.808 a 188.965. Dal 2003 al 2014 si è registrata una significativa riduzione della durata del soggiorno, da una media di 3,64 a 3,24 giorni. Durante il periodo di studio, le spese ospedaliere medie sono aumentate in modo significativo, da $ 18.987 a $ 26.566 per ammissione. C’è stato un aumento delle tariffe aggregate risultanti per il diabete con chetoacidosi da $ 2,2 (dopo aggiustamento per l’inflazione) a $ 5,1 miliardi dal 2003 al 2014. La mortalità è diminuita significativamente durante il periodo di studio, dallo 0,51 allo 0,3%.

“Nonostante le diminuzioni della durata del soggiorno, i costi delle ospedalizzazioni sono aumentati in modo significativo, indicando opportunità per un intervento di cura basato sul valore in questa popolazione vulnerabile”, scrivono gli autori.