Mangiare

Gli asciugamani da cucina contribuiscono alla crescita di potenziali patogeni che causano intossicazione alimentare

Ricercatori dell’Università di Mauritius hanno dimostrato che fattori quali la dimensione della famiglia, il tipo di dieta, il consumo di asciugamani, tra gli altri fattori, influenzano la crescita di agenti patogeni sui teli da cucina, causando una potenziale potenzialmente intossicazione alimentare. La ricerca è presentata ad ASM Microbe, l’incontro annuale dell’American Society for Microbiology, che si svolge dal 7 giugno al 11 giugno ad Atlanta, in Georgia.

“Il nostro studio dimostra che la composizione familiare e le pratiche igieniche in cucina influenzano il carico microbico degli asciugamani da cucina”, ha affermato il dott. Biranjia-Hurdoyal. “Abbiamo anche scoperto che la dieta, il tipo di utilizzo e gli asciugamani da cucina umidi potrebbero essere molto importanti nella promozione la crescita di potenziali agenti patogeni responsabili di intossicazione alimentare “, ha detto.

Il 49% degli asciugamani da cucina raccolti nello studio ha avuto una crescita batterica che è aumentata in numero con la famiglia allargata, la presenza sui bambini e l’aumento delle dimensioni della famiglia. Gli asciugamani per uso polivalente (asciugare le stoviglie, asciugare le mani, tenere gli utensili caldi, asciugare/pulire le superfici) avevano una conta batterica maggiore rispetto agli asciugamani monouso e gli asciugamani umidi mostravano un numero di batteri superiore a quelli secchi. Dei 49 campioni positivi per la crescita batterica, il 36,7% ha sviluppato coliformi, il 36,7% di Enterococcus spp e il 14,3% di S. aureus .

“In questo studio, abbiamo studiato il ruolo potenziale degli asciugatutto da cucina nella contaminazione incrociata in cucina e vari fattori che influiscono sul profilo microbico e sul carico degli asciugatutto da cucina”, ha affermato la dott.ssa Susheela D. Biranjia-Hurdoyal, docente senior presso il Dipartimento di salute Scienze, Università di Mauritius, autore principale dello studio.

Un totale di 100 asciugamani da cucina sono stati raccolti dopo un mese di utilizzo. I ricercatori hanno coltivato i batteri e li hanno identificati mediante test biochimici standard. Hanno anche determinato il carico batterico sugli asciugamani.

S. aureus è stato isolato ad un tasso più elevato da famiglie di basso livello socio-economico e da quelle con bambini. Il rischio di avere i coliformi (Escherichia coli) era più alto degli asciugamani umidi rispetto a quelli secchi, dagli asciugamani multiuso rispetto a quelli monouso e dalle famiglie a diete non vegetariane.

Coliformi e S. aureus sono stati rilevati a prevalenza significativamente più alta da famiglie con diete non vegetariane. L’escherichia coli è una normale flora dell’intestino umano e viene rilasciata in gran numero nelle feci umane. La presenza di Escherichia coli indica possibili contaminazioni fecali e mancanza di pratiche igieniche.

“I dati hanno indicato che pratiche non igieniche durante la manipolazione di cibo non vegetariano potrebbero essere comuni in cucina”, ha dichiarato il dott. Biranjia-Hurdoyal. La presenza di potenziali agenti patogeni dagli asciugamani da cucina indica che potrebbero essere responsabili della contaminazione incrociata in cucina e portare ad intossicazioni alimentari. “Asciugamani umidi e uso polivalente degli asciugatutto da cucina dovrebbero essere scoraggiati: le famiglie più grandi con bambini e anziani dovrebbero essere particolarmente attenti all’igiene in cucina”, ha detto.