Counseling/consulenze

Supporto psicologico ai diabetici (negli USA)

L’American Diabetes Association e l’American Psychological Association hanno intrapreso un’iniziativa congiunta per presentare corsi personalizzati per i professionisti della salute mentale autorizzati che desiderano fornire assistenza sanitaria alle persone con diabete, secondo un comunicato stampa di ADA.

Il programma sarà fornito in anticipo alla 78a sessione scientifica di ADA a Orlando, in Florida, a giugno, e durante la 126a Convention annuale dell’American Psychological Association (APA) a San Francisco in agosto.

“L’ADA ed i suoi membri del team di sensibilizzazione sono stati bravi a mettere in luce che i tassi di depressione nei pazienti con diabete sono il doppio di quello della popolazione generale,” Doug Tynan, PhD, direttore APA Centro di Psicologia e salute, ha detto ad AFP. “Noi, come fornitori di cure mediche e infermieristiche, sia in endocrinologia che in pratiche di assistenza primaria, riconosciamo che esiste un certo punto, la diagnosi post-diagnosi, quando i pazienti hanno maggiori probabilità di essere depressi”.

I problemi di salute mentale, tra cui la depressione, l’ansia e il disagio del diabete, sono tra i più trascurati delle varie comorbilità che i diabetici possono affrontare. Tuttavia, questi problemi possono presentare importanti ostacoli all’autogestione del diabete e aumentare i rischi di gravi complicanze.

Le linee guida ADA consigliano che i medici sottopongano regolarmente a screening i pazienti con diabete per le sfide psicosociali, compresi i problemi di salute mentale. Se tali problemi sono identificati, i medici sono invitati a riferire questi pazienti a un operatore di salute mentale con conoscenza dei problemi relativi al diabete, ha detto Tynan.

Tuttavia, anche se questo screening è incorporato nella cura del diabete di routine, vi è un numero limitato di professionisti in tale ambito che sono esperti nel fornire assistenza sanitaria di alta qualità nel contesto del diabete.

Tynan ha caratterizzato l’insorgenza della depressione nei pazienti con diabete come esordiente in tempi diversi. In quelli con diabete di tipo 1, ha detto, la depressione si verifica spesso da 2 a 3 anni dalla diagnosi.

“Tende ad essere all’incirca in quel periodo che si rendono conto che dovranno continuare a farlo ogni giorno per sempre”, ha detto Tynan. “Con il tipo 2, otteniamo più depressione e ansia con la prima diagnosi, perché forse avevano lottato nello stato prediabetico”.

Tynan ha detto che la depressione è associata ad un aumentato rischio di progressione del diabete.

“Non capiamo veramente il meccanismo, se il passaggio al diabete sta causando la depressione, o il contrario”, ha detto. “È una relazione complicata.”

Il programma di formazione continua sul diabete in due parti offrirà ai fornitori di servizi di salute mentale autorizzati:

  • un corso di persona di 7 ore offerto alla riunione annuale di ciascuna organizzazione;
  • un corso on-line di 5 ore aggiuntive, che dovrà essere completato entro 3 mesi dal corso di persona; e
  • l’idoneità a essere elencati nella directory di riferimento dei fornitori di salute mentale di ADA, in base al completamento del corso.

I partecipanti al corso riceveranno inoltre sette crediti di formazione continua per il corso di persona di 1 giorno e cinque crediti di formazione continua per la formazione online. Il completamento del corso consentirà inoltre ai partecipanti di iscriversi ad ADA Professional Associate per 1 anno, un abbonamento di 1 anno a Clinic Diabetes , l’iscrizione a due gruppi di interesse professionale, la newsletter elettronica trimestrale di Diabetes Pro e altri vantaggi.

“L’obiettivo è che i fornitori dei servizi di salute mentale comprendano la diagnosi, sappiano cosa è coinvolto nel regime di trattamento quotidiano di un paziente e conoscano i tipi di comportamenti che lo aiuteranno”, ha detto Tynan