Sport e movimento

Attività fisica e aorta sana fattori chiave per il buon invecchiamento cerebrale

Il tasso di declino in alcuni aspetti della memoria può essere spiegato da una combinazione di idoneità fisica generale e rigidità delle arterie centrali, hanno trovato ricercatori del Centro per la psicofarmacologia umana di Swinburne.

Autore principale il dottor Greg Kennedy, afferma che fin dalla prima età adulta, la memoria e altri aspetti della cognizione diminuiscono lentamente, con un crescente rischio di svilupparsi in demenza più tardi nella vita.

“Esattamente perché questo si verifica non è chiaro, ma la ricerca indica che l’esercizio fisico e la forma fisica sono protettivi”, afferma Kennedy. “Un’aorta più sana e più elastica è anche teorizzata per proteggere la funzione cognitiva, riducendo gli effetti negativi dell’eccessiva pressione sanguigna sul cervello.”

Lo studio ha esaminato se il fitness fosse associato a una migliore cognizione attraverso un’aorta più sana.

Valutazione fisica e rigidità arteriosa

Centodue persone (73 femmine e 29 maschi), di età compresa tra 60 e 90 anni, che vivevano in modo indipendente in comunità di anziani, sono state reclutate a Melbourne, in Australia.

La loro forma fisica è stata valutata con il test Six-Minute Walk che ha coinvolto i partecipanti che camminavano avanti e indietro tra due indicatori posti a 10 metri di distanza per sei minuti.

Solo i partecipanti che hanno completato i sei minuti completi sono stati inclusi nell’analisi, che ha valutato la rigidità delle loro arterie e le prestazioni cognitive.

I ricercatori hanno scoperto che (insieme a Body Mass Index e sesso) la combinazione di fitness e rigidità aortica spiegava un terzo della variazione delle prestazioni nella memoria di lavoro nelle persone anziane.

“Le persone in genere sono meno in forma e hanno arterie più rigide quando invecchiano, il che sembra spiegare la differenza nella capacità di memoria che viene solitamente attribuita a” invecchiare “, afferma Kennedy.

È interessante notare che la forma fisica non sembra influenzare la rigidità arteriosa centrale, tuttavia il signor Kennedy sottolinea che solo la forma fisica attuale è stata valutata – il fitness a lungo termine può essere un migliore indicatore della rigidità arteriosa centrale, tuttavia questo deve ancora essere indagato.

“Sfortunatamente, al momento non esiste un intervento farmacologico efficace a lungo termine nel ridurre questo declino o allontanare la demenza”, afferma Kennedy.

“I risultati di questo studio indicano che rimanere fisicamente in forma il più possibile e monitorare la salute arteriosa centrale, potrebbe essere un modo importante e conveniente per mantenere la memoria e altre funzioni cerebrali in età avanzata”.

Categorie:Sport e movimento

Con tag: