Counseling/consulenze

Fatica tra adulti con diabete mellito di tipo 1 e implicazioni per l’autogestione: una revisione integrativa

Lo scopo di questa revisione condotta dall’Università di Yale, Orange, Connecticut.  era di integrare la letteratura empirica e teorica sulla fatica tra gli adulti con diabete mellito di tipo 1 (T1DM). È stata utilizzata una revisione metodologica impiegando un approccio integrativo.

Nei database MEDLINE via Pubmed, CINAHL, PsycINFO e Science Direct sono stati ricercati articoli peer-reviewed pubblicati in inglese dal 2007-2017, utilizzando i seguenti termini di ricerca e operatori booleani: “Diabete di tipo 1” e “Fatica”. Di 199 articoli inizialmente recuperati, 14 sono stati scelti per l’inclusione. Questi articoli comprendevano 13 analisi quantitative (7 cross-sectional, 2 cohort, 2 secondarie, 2 sperimentali) e 1 fenomenologia qualitativa.

L’affaticamento è stato identificato come uno dei sintomi più fastidiosi riportati nelle persone con DMT1. Sono emersi quattro temi principali: la fatica in T1DM è multidimensionale e correlata a fattori psicologico, fisiologico,

L’affaticamento è considerato un sintomo classico dell’iperglicemia; tuttavia, vi erano dati minimi a sostegno della teoria secondo cui l’affaticamento è correlato all’iperglicemia o all’ipoglicemia.

Gli studi sull’affaticamento tra le persone con T1DM sono limitati a piccoli campioni e disegni cross-sectional con pochi studi randomizzati controllati che affrontano la stanchezza e sintomi correlati al diabete.

Le prove sono discordanti per quanto riguarda l’insorgenza dell’affaticamento tra le persone con DMT1 e la relazione tra la fatica e la durata del diabete. La prevalenza della fatica è probabilmente influenzata dalla fisiologia della malattia, dallo stress psicologico e dai fattori dello stile di vita, ma sono necessarie ulteriori ricerche per confermare queste relazioni come l’inferenza causale non è chiara.

Pubblicato sulla rivista scientifica The Diabetes Educator del 27 giugno 2018