Tecno

Semplificare la gestione dei dati nel diabete tipo 1 è fattibile?

La regolazione delle dosi di insulina nei pazienti con diabete di tipo 1 che usano il microinfusore d’insulina e monitoraggio continuo del glucosio – Variazioni tra paesi e medici.

Valutare gli aggiustamenti dei parametri dei microinfusori d’insulina da parte dei medici sulla base del monitoraggio continuo del glucosio (CGM) per i pazienti con diabete di tipo 1 e confrontare i parametri sanitari con gli aggiustamenti automatici della dose d’insulina.

26 medici di 16 centri in Europa, Israele e Sud America, per l’Italia vi erano la Pediatria IRCCS Casa Sollievo della Sofferenza, San Giovanni Rotondo; Università di Torino, Centro di Diabete Pediatrico, Dipartimento di Pediatria, Torino; Ospedale San Raffaele, Università Vita-Salute San Raffaele, Milano; Unità di diabetologia, Ospedale pediatrico Meyer, Firenze; Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena, Policlinico, Unità Pediatrica, Modena; Università di Torino, Divisione di Endocrinologia, Diabete e Metabolismo, Dipartimento di Scienze Mediche che hanno partecipato allo studio. A tutti è stato chiesto di aggiustare il dosaggio di insulina in base al download dati dalla pompa per insulina, CGM e glucometro di 15 pazienti (età media 16,2 ± 4,3 y, 6 femmine, media A1c 8,3 ± 0,9%) raccolti in un periodo di 3 settimane.

Le raccomandazioni sono state confrontate per i relativi cambiamenti nei piani di basali, carboidrati (CR) e fattore di correzione (CF) tra i medici, tra i centri e tra i medici e un algoritmo automatizzato (DreaMed Advisor Pro). Gli endpoint di studio erano la percentuale dei punti di confronto per i quali vi era pieno accordo sull’andamento degli aggiustamenti della dose di insulina (stesso trend), accordo parziale (aumento / diminuzione rispetto a nessun cambiamento) e disaccordo completo (tendenza opposta).

La percentuale di pieno accordo tra i medici sull’andamento degli aggiustamenti insulinici dei piani basali, CR e CF era 41 ± 9%, 45 ± 11% e 45,5 ± 13%, e di disaccordo completo era 12 ± 7%, 9,5 ± 7% e 10 ± 8%, rispettivamente. Risultati significativamente simili sono stati trovati tra i medici e DreaMed Advisor Pro. L’entità consultiva del cambiamento della dose di insulina era almeno uguale o inferiore a quella proposta dai medici.

I medici forniscono differenti raccomandazioni sulla dose di insulina basate sugli stessi set di dati. Il parere automatizzato di DreaMed Advisor Pro non differiva significativamente dal parere dato dai medici nella direzione o grandezza del dosaggio di insulina.

Pubblicato sulla rivista scientifica Diabetes, Obesity and Metabolism del 8 giugno 2018

A proposito di DreaMed: Un’intelligenza artificiale unica basata su cloud che va oltre l’aggregazione dei dati e trasforma dati dinamici e in tempo reale dei pazienti in informazioni utili sul trattamento dell’insulina, semplificando la complessità dei dati sul diabete.

Annunci

Categorie:Tecno, Terapie

Con tag:,