Counseling/consulenze

Sintomi depressivi e gestione del diabete tipo 1 dalla tarda adolescenza all’età adulta emergente

Per esaminare i cambiamenti nei sintomi depressivi e le associazioni tra le persone e tra i sintomi depressivi e il diabete di tipo 1 (T1D) attraverso la transizione dalla tarda adolescenza all’età adulta emergente, un team di ricercatori Dipartimento di Psicologia della Scuola di Scienze psicologiche e Istituto di ricerca sulle scienze della salute, Università della California, Sacramento ha effettuato una indagine pubblicata sulla rivista scientifica Health Psychology del 21 luglio 2018.

All’inizio dell’ultimo anno della scuola superiore, 197 adolescenti in ritardo con T1D ( età M = 17.77) hanno riferito sullo stato dei loro studi e sulla loro situazione di vita e completato le misurazioni self-report dei sintomi depressivi e l’aderenza al regime di diabete, annualmente in 3 punti tempo . Il controllo glicemico è stato raccolto dai kit di analisi dell’emoglobina A1c (HbA1c) allo stesso tempo.

I risultati di modelli multilivello hanno dimostrato sintomi depressivi elevati al basale, con aumenti significativi dei sintomi depressivi nel tempo in cui i partecipanti non vivevano nella loro casa parentale, ma nessun cambiamento quando vivevano con i genitori. I partecipanti con livelli medi più alti di sintomi depressivi rispetto ai coetanei (associazione tra le persone) presentavano una scarsa aderenza e controllo glicemico (cioè HbA1c più elevato) in media. Le fluttuazioni interne ai sintomi depressivi erano significativamente associate all’aderenza: maggiori aumenti dei sintomi depressivi (rispetto alla media degli adolescenti) erano associati a elevati deterioramenti nell’aderenza. Non c’era un significativo effetto di persona dei sintomi depressivi sul controllo glicemico.

Il passaggio dalla tarda adolescenza all’età adulta emergente è particolarmente difficile per chi ha il T1D. I risultati che gli individui con sintomi depressivi maggiori con una scarsa aderenza e controllo glicemico rispetto a quelli con sintomi depressivi più bassi, e che l’aumento delle sintomatologie depressive sono associate al calo dell’aderenza, evidenziano l’importanza dello screening e del monitoraggio di tali manifestazioni depressive durante questa transizione di vita. (Record del database di PsycINFO)