Complicanze varie/eventuali

Gastroparesi diabetica

Un editoriale affronta l’importanza della gastroparesi diabetica come marker di scarso controllo glicemico, altre complicazioni vascolari e risultati terapeutici subottimali. Evidenziando la necessità di prevenire e gestire la gastroparesi, si cerca di capire perché la condizione non abbia ricevuto la giusta dose di attenzione. Le complessità nello screening, nella diagnosi e nella gestione contribuiscono tutti alla mancanza di concentrazione su questa neuropatia autonomica. L’editoriale rafforza la necessità di migliorare la consapevolezza sulla gastroparesi diabetica e utilizzare un buon senso clinico e una scrittura razionale delle prescrizioni al fine di limitare l’impatto di questa complicanza.

La patologia diabetica è caratterizzata da una miriade di complicazioni, che vanno dal versante biomedico a quello psicologico, dall’acuto al cronico, dal vascolare all’infiammatorio. Come la scienza della diabetologia si è evoluta, così anche la cura del diabete. Da un approccio antincendio, preoccupato di ridurre l’iperglicemia e gestire l’ipoglicemia, si è passati ad uno più proattivi e pianificato nel nostro atteggiamento nei confronti del diabete.

La moderna gestione del diabete pone l’accento non solo sul trattamento acuto o sul sollievo sintomatico, ma anche sulla prevenzione delle complicanze a lungo termine. Tradizionalmente, tale attenzione si è concentrata principalmente sulle complicanze macrovascolari come le malattie cardiovascolari (CVD) e i suoi esiti. Negli ultimi anni, tuttavia, è stata prestata attenzione anche alle complicanze microvascolari come la malattia renale diabetica e comorbidità complesse come la disfunzione erettile.

Molti aspetti del diabete, purtroppo, continuano ad essere ignorati. Queste complicazioni, anche se causano una significativa morbilità, non ricevono un’adeguata attenzione da parte di ricercatori o clinici. Alcuni esempi includono condizioni come la neuropatia diabetica autonomica, la spalla congelata o la periartrite, la cheiroartropatia diabetica e la dermopatia diabetica, per le quali non è stata sviluppata nessuna terapia specifica che modifichi la malattia.

Ancora un’altra complicazione vascolare, che viene spesso ignorata, è la neuropatia diabetica gastrointestinale diabetica.

La recensione completa di Krishnasamy e Abell descrive la gastroparesi diabetica in dettaglio. Definita come svuotamento gastrico ritardato con associati sintomi gastrointestinali superiori in assenza di qualsiasi ostruzione meccanica, la gastroparesi diabetica può presentare una varietà di sintomi. Questi includono pienezza postprandiale, nausea, vomito, anoressia e perdita di peso, con o senza dolore addominale. La lunga lista di reclami è accompagnata da un elenco altrettanto esauriente di diagnosi differenziali, compreso il ritardo iatrogeno o indotto dal farmaco nello svuotamento gastrico. La gastroparesi diabetica è influenzata da uno scarso controllo della glicemia, da uno stato nutrizionale e di idratazione subottimale, da un maggior rischio di CVD, ipertensione e retinopatia, frequente necessità di ospedalizzazione e scarsa qualità della vita. Pertanto, la gastroparesi diabetica non è solo un indicatore del cattivo controllo attuale ma anche un fattore predittivo di scarsi risultati futuri.

I ricercatori del Dipartimento di Endocrinologia, Bharti Hospital, Karnal, India. Dipartimento di Gastroenterologia, Cygnus Hospital, Karnal, India.
Dipartimento di Endocrinologia, Fortis Hospital, Mohali, India. affrontano questa importante complicanza del diabete in uno studio articolato e complesso pubblicato nella rivista scientifica Diabetes Therapy del 19 luglio 2018.