Batticuore

Essere in sovrappeso può cambiare la struttura del cuore dei giovani adulti, la loro funzione

Anche da giovane adulto, il sovrappeso può causare un aumento della pressione sanguigna e un ispessimento del muscolo cardiaco, preparando il palcoscenico per le malattie cardiache più avanti nella vita, secondo una nuova ricerca nella rivista Circulation della American Heart Association.

Lo studio è il primo ad esplorare se un indice di massa corporea più elevato (BMI) – un indice di peso per altezza – che si traduce in effetti avversi sul sistema cardiovascolare nei giovani adulti.

Pubblicità e progresso

Mentre gli studi osservazionali possono suggerire associazioni tra fattori di rischio o comportamenti di stile di vita e malattie cardiache, non possono dimostrare causa-effetto. Qui, gli investigatori hanno triangolato i risultati di tre diversi tipi di analisi genetiche per scoprire che il BMI causa differenze specifiche nelle misurazioni cardiovascolari.

“I nostri risultati supportano gli sforzi per ridurre l’indice di massa corporea entro una gamma normale e salutare da una giovane età per prevenire successive malattie cardiache “, ha detto Kaitlin H. Wade, B.Sc., Ph.D., autore principale dello studio e un ricercatore associato presso l’Unità di Epidemiologia Integrativa del Consiglio di Ricerca Medica presso l’Università di Bristol Medical School nel Regno Unito.

I ricercatori hanno utilizzato dati su diverse migliaia di giovani tra i 17 anni e 21enni d’età sani che hanno partecipato allo studio in corso sui ragazzi degli anni ’90 (noto anche come Avon Longitudinal Study of Parents and Children) sin dalla loro nascita nell’area di Bristol del Regno Unito.

I risultati dei ricercatori suggeriscono che un BMI più elevato:

ha causato un aumento della pressione arteriosa sistolica (numero superiore) e diastolica (numero inferiore); e l’allargamento del ventricolo sinistro, la camera di pompaggio principale del cuore.

“L’ispessimento delle pareti dei vasi è ampiamente considerato come il primo segno di aterosclerosi, una malattia in cui le placche di grasso si accumulano all’interno delle arterie e portano a malattie cardiache. Tuttavia, i nostri risultati suggeriscono che un BMI più elevato causa cambiamenti nella struttura del cuore del giovane e può precedere i cambiamenti nei vasi sanguigni “, ha detto Wade.

Due delle analisi utilizzate nello studio (randomizzazione mendeliana e recall-by-genotype) traggono vantaggio dalle proprietà della variazione genetica. Il richiamo per genotipo è nuovo e sfrutta l’assegnazione casuale dei geni al momento del concepimento.

“A livello di popolazione, questo fornisce un esperimento naturale analogo a uno studio randomizzato in cui possiamo confrontare le differenze in un risultato (come struttura cardiaca e funzione) con differenze nell’BMI, senza che la relazione sia distorta da altri fattori di stile di vita e comportamentali” Wade ha detto.

La maggior parte dei partecipanti agli studi longitudinali erano bianchi, limitando la generalizzabilità dei risultati ad altri gruppi etnici.

I ricercatori hanno in programma di studiare la relazione tra un BMI  più elevato e altri possibili meccanismi di malattia, come l’abbondanza e la diversità dei microbi che vivono nell’intestino. Sperano anche di esplorare la relazione tra BMI e struttura cardiaca e funzione in una popolazione che ora ha 70 anni.

Categorie:Batticuore

Con tag:,