Donne e diabete

La soglia singola potrebbe non essere fattibile per il diabete gestazionale

Un’applicazione uniforme delle soglie diagnostiche per il diabete mellito gestazionale potrebbe non essere appropriata nelle popolazioni di tutto il mondo, secondo uno studio pubblicato nel numero di luglio di Diabetes Care.

H. David McIntyre, MD, dell’Università del Queensland a South Brisbane, Australia, e colleghi hanno cercato di definire la prevalenza e gli esiti della gravidanza correlati a un elevato glicemia a digiuno (FVPG, misurata a 28 settimane di gestazione) in una coorte di gravidanza danese di 1.516 donne senza GDM secondo criteri danesi.

I ricercatori hanno scoperto che con l’uso della soglia del FVPG del World Health Organization (WHO) 2013 ?5.1 mmol / L, il 40.1% della coorte si è qualificato come GDM nonostante nessuna evidenza di crescita fetale in eccesso, ipertensione in gravidanza o parto cesareo nelle donne con FVPG <5,6 mmol / L.

“La soglia FVPG dell’OMS 2013 per GDM non è adatta alla Danimarca”, scrivono gli autori. “Inappropriatamente identifica come avere GDM un numero ingestibilmente elevato di donne che sono a basso rischio assoluto di complicazioni della gravidanza”.

Diversi autori hanno rivelato legami finanziari con l’industria farmaceutica.