Educazione

Diabete tipo 1: quando l’educazione fa la differenza

Esperienze e gestione nella vita reale della terapia con microinfusore per insulina negli adulti con diabete di tipo 1.

Vi sono scarse informazioni riguardo alle prestazioni di un programma educativo specifico e strutturato rivolto a pazienti con diabete di tipo 1 (T1D) che utilizzano l’infusione continua sottocutanea di insulina (CSII), inclusi sia l’uso di routine della terapia che la valutazione dell’esperienza del paziente. In Spagna i diabetologi della Diabetes Unit, Endocrinology and Nutrition Dpt, IMDM, Hospital Clínic i Universitari de Barcelona, ??hanno mirato a valutare l’uso di routine della CSII e l’esperienza e la soddisfazione del paziente in merito a un programma specifico di educazione e cura autogestita dal diabetico medesimo.

Uno studio retrospettivo, osservazionale e trasversale che raccoglie la routine CSII utilizza i dati scaricati. L’esperienza e la soddisfazione dei pazienti sono state valutate impiegando un sondaggio online anonimo che copre diversi aspetti del programma di educazione e cura nell’autogestione CSII.

Sono stati inclusi 380 soggetti T1D (45,3 ± 12,17 anni, 62,1% donne, durata del diabete 27,8 ± 10,3 anni, 9,7 ± 4,7 anni su CSII, HbA 1c 7,7 + 1,0%; 61,0 ± 7,9 mmol / mol). I partecipanti con HbA1c ? 7,5% (58 mmol / mol, n = 178) hanno fatto più SMBG (controlli ematici) al giorno (4,4 ± 2,1 rispetto a 3,9 ± 1,9); utilizzato più boli (5,0 ± 1,8 vs 4,5 ± 2,0); la percentuale di insulina somministrata come bolo era più alta (50,1 ± 12,8 vs 44,9 ± 13,2%); il target glicemico notturno (BW) era inferiore (125,9 ± 4,4 vs 130,5 ± 12,8 mg / dl) e il tempo di terapia con CSII era più breve (8,9 ± 4,6 vs 10,3 ± 4,6 anni. p <0,05 tutti i confronti). Più SMBG / giorno, minore durata del trattamento con CSII, un target inferiore di glucosio BW inferiore durante la notte, un target di glucosio BW alto di notte, dose totale di insulina al giorno e numero totale di carboidrati al giorno erano correlati con una migliore livello di HbA1c Il 60% di 373 pazienti ha risposto al questionario. La risposta ai diversi aspetti del programma educativo è stata omogeneamente molto soddisfacente. Il settantasette percento dei pazienti ha valutato il programma come molto utile. Il novantatre percento degli utenti CSII non tornerebbe al precedente trattamento con insulina.

L’analisi dell’uso clinico di routine della CSII da parte dei pazienti T1D dimostra che il controllo della glicemia può essere associato ad alcuni parametri di utilizzo e di aderenza della pompa. L’esperienza utente complessiva e la soddisfazione con il programma di educazione e cura autogestione CSII realizzato dai diabetologi spagnoli sono stati notevolmente favorevoli.

Lo studio è stato pubblicato sulla rivista scientifica Endocrinología, Diabetes y Nutrición del 31 luglio 2018.