Mangiare

Fare colazione brucia più carboidrati durante l’attività fisica e accelera il metabolismo per il prossimo pasto

Una nuova ricerca pubblicata sull’American Journal of Physiology suggerisce che fare colazione potrebbe “innescare” il corpo a bruciare carboidrati durante l’esercizio e metabolizzare più rapidamente i cibi dopo aver lavorato.

Fare colazione prima dell’attività fisica può “innescare” nel corpo la comubtione dei carboidrati durante l’esercizio fisico e digerire più rapidamente il cibo dopo aver lavorato, hanno scoperto i ricercatori dell’Università di Bath.

Gli Scienziati del Dipartimento per la salute dell’Università, lavorando con i colleghi delle università di Birmingham, Newcastle e Stirling, stavano studiando l’effetto di mangiare la colazione contro il digiuno durante la notte prima di un’ora di bicicletta. In una prova di controllo la colazione è stata seguita da tre ore di riposo. I volontari hanno mangiato una colazione a base di porridge e latte due ore prima dell’esercizio.

Pubblicità e progresso

Dopo l’esercizio o il riposo, i ricercatori hanno testato i livelli di glucosio nel sangue e i livelli di glicogeno muscolare dei 12 volontari maschi sani che hanno preso parte al test.

Hanno scoperto che fare colazione aumentava la velocità con cui il corpo bruciava carboidrati durante l’esercizio fisico, oltre ad incrementare il tasso di digestione del corpo e il cibo metabolizzato mangiato dopo l’esercizio.

Il dott. Javier Gonzalez, docente senior del Dipartimento di Sanità che ha co-diretto lo studio, ha dichiarato: “Questo è il primo studio che esaminare i modi in cui la colazione prima dell’esercizio influenza le nostre risposte ai pasti dopo l’esercizio. Colazione: farla prima dell’esercizio aumenta la velocità con cui digeriamo, assorbiamo e metabolizziamo i carboidrati che potremmo mangiare dopo l’esercizio. ”

Rob Edimburgo, studente dottorando nel Dipartimento per la salute che ha co-diretto lo studio, ha dichiarato: “Abbiamo anche scoperto che la colazione prima dell’esercizio aumenta la quantità di carboidrati bruciati durante l’esercizio e che questo carboidrato non veniva solo dalla colazione appena consumata, ma anche da quelli immagazzinati nei nostri muscoli come il glicogeno.Questo aumento nell’uso del glicogeno muscolare può spiegare perché c’è stata una clearance più rapida della glicemia dopo il “pranzo” quando la colazione era stata consumata prima dell’esercizio.

“Questo studio suggerisce che, almeno dopo una singola sessione di esercizio, fare colazione prima dell’esercizio può “avviare” il nostro corpo, pronto per un rapido stoccaggio della nutrizione quando mangiamo i pasti dopo l’esercizio.”

Lo studio è pubblicato su American Journal of Physiology: Endocrinology and Metabolism.

Un aspetto interessante di questa ricerca è che dimostra come estrapolare da altri studi condotti su persone che sono a digiuno, cosa comune negli esperimenti di metabolismo, potrebbe non essere affidabile, in quanto alimentato al metabolismo degli alter.

Il Dr Gonzalez ha aggiunto: “Mentre il digiuno prima degli studi di laboratorio è comune per controllare lo stato metabolico basale, queste condizioni possono precludere l’applicazione dei risultati alle situazioni più rappresentative della vita quotidiana, perché la maggior parte delle persone non è a digiuno durante il giorno.”

Rob Edinburgh ha dichiarato: “Poiché questo studio ha valutato solo le risposte a breve termine alla colazione e all’esercizio fisico, le implicazioni a lungo termine di questo lavoro non sono chiare, e abbiamo studi in corso che valutano se fare colazione prima o dopo l’esercizio su base regolare agisce sulla salute.

“In particolare, vi è una chiara necessità di ulteriori ricerche che esaminino l’effetto di ciò che mangiamo prima dell’esercitazione sugli esiti di salute, ma con partecipanti in sovrappeso che potrebbero essere a maggior rischio di diabete di tipo 2 e malattie cardiovascolari. cercheremo ora di trovare delle risposte.”

La ricerca è stata finanziata con sovvenzioni da The European Society for Clinical Nutrition and Metabolism, The Rank Prize Funds e dal Medical Research Council.