Diritti e rovesci

I portali pazienti non sembrano avere molta trazione

I portali paziente non sono decollati come previsto, secondo un articolo pubblicato su Medical Economics.

I portali consentono ai pazienti di visualizzare i dati sanitari e i risultati di laboratorio online, condividere le informazioni con altri operatori e scambiare messaggi protetti con l’ufficio del loro medico. Ma entrambi i resoconti aneddotici dei medici e alcuni rapporti del governo hanno rilevato che pochi pazienti li stanno effettivamente utilizzando.

Pubblicità e progresso

I pazienti che hanno meno probabilità di utilizzare i portali includono quelli che sono più anziani, poveri o che non hanno accesso alla banda larga. Un’altra barriera è rappresentata dai pazienti che vedono diversi provider che possono avere più portali che richiedono più password e accessi.

Tuttavia, alcuni medici non stanno utilizzando tutte le funzionalità del portale e che potrebbero migliorare il flusso di lavoro della pratica. Ad esempio, la pianificazione degli appuntamenti online è di routine in altri settori, ma spesso non è disponibile nelle pratiche dell’assistenza sanitaria.

Sia i medici che i pazienti amano utilizzare il portale per i messaggi sui normali risultati dei test di laboratorio o sui riepiloghi delle visite.

“Dal punto di vista del medico, una delle parti più belle è la capacità di comunicare più facilmente con i pazienti “, ha detto Betsy Greenleaf, in questo articolo, nella pratica quotidiana utilizza i portali da circa cinque anni.

Questo report riguarda gli USA, ma la situazione non è tanto diversa da noi, in particolare un disincentivo all’utilizzo dei portali pazienti, o come denominato in Italia fascicolo sanitario elettronico, è rappresentato dai diversi ostacoli frapposti nella navigazione interna tra le pagine, per chi ha problemi di accessibilità sia mentale che visiva. Un esempio pratico: il passaggio dall’ambiente delle prescrizioni/refertazioni sanitarie a quello delle prenotazioni, con quest’ultimo che di fatto rende prenotabili solo glie esami di laboratorio (sangue e urine). Inoltre, in Italia non c’è la possibilità di una comunicazione diretta col proprio medico dal portale tramite messaggistica.

Categorie:Diritti e rovesci

Con tag:,