Compliance

Lo stigma complica le interazioni online nella comunità diabetica

I membri della comunità diabetica online identificano i gruppi: di giudizio, educazione e assistenza sanitaria come temi principali legati alla stigmatizzazione, secondo i risultati presentati alla riunione annuale dell’American Association of Diabetes Educators.

“Lo stigma è pervasivo nel mondo quando si parla di diabete, e la – marchiatura – rende molto più difficile la gestione e la convivenza con il diabete”, ha detto Deborah A. Greenwood, PhD, RN, consulente e ricercatrice presso Deborah Greenwood Consulting ed ex presidente dell’AADE. Oggi. “La comunità diabetica online può creare un’opportunità per il supporto sociale in corso e creare spazi utili, necessari per educare la collettività in modo più visto sulle informazioni negative / errate che esistono e portano alla stigmatizzazione”.

Pubblicità e progresso

I ricercatori hanno creato un sondaggio per i membri della comunità diabetica online di lingua inglese e spagnola, adattando le domande dalla scala di valutazione dello stigma del diabete, e i partecipanti hanno classificato le domande che ritenevano più applicabili alle loro esperienze di diabete e stigma.

Le prime sette domande sono state poi presentate durante due chat su Twitter, ed hanno raccolto 1.107 tweet da 150 partecipanti, durante il mese di novembre 2016.

Utilizzando un’analisi qualitativa del contenuto, i ricercatori hanno valutato una trascrizione integrale dei dati di Twitter, esaminandoli prima nel loro insieme e quindi raggruppando i dati in categorie in base al tema.

I ricercatori hanno scoperto che i membri della comunità diabetica online avevano identificato tre temi principali: giudizio, istruzione e assistenza sanitaria completa.

Il tema del giudizio consisteva in idee relative alle critiche di altre persone e agli operatori sanitari in merito al peso e alla mancanza di disciplina. Un punto focale per il tema dell’istruzione era che i diabetici devono informare meglio gli altri sulla condizione. Il tema dell’assistenza sanitaria ha sottolineato l’importanza della relazione tra paziente e operatore.

La lingua utilizzata nell’assistenza sanitaria può causare direttamente lo stigma alle persone, secondo Greenwood.

Greenwood ha raccomandato agli educatori del diabete di conoscere le comunità online di diabetici esistenti e di indirizzare i loro pazienti a gruppi di sostegno alla pari online di qualità per aiutarli a gestire il diabete ed a imparare dagli altri che vivono con il diabete.

“Gli educatori possono difendere e incorporare un linguaggio autorizzante nella loro pratica e modellare l’uso del linguaggio che non giudica, biasima e provoca vergogna”, ha affermato Greenwood. “L’integrazione di queste pratiche può aiutare a diminuire lo stigma associato al diabete.”

Le linee guida linguistiche AADE. 2017 sono disponibile all’indirizzo: https://www.diabeteseducator.org/practice/educator-tools/diabetes-language-paper

Greenwood DA, et al. Percezioni di stigma nella comunità online del diabete: le sfide della vita quotidiana condivise durante le chat su Twitter. Presentato a: American Association of Diabetes Educators; 17-20 agosto 2018; Baltimora.

Categorie:Compliance

Con tag:,