Ricerca

È impressionante vedere lo sviluppo del sistema immunitario del bebè dopo la nascita

Non appena nasce un bambino, il suo sistema immunitario inizia a cambiare radicalmente in risposta ai patogeni nel suo nuovo ambiente, un fenomeno comune a tutti i bambini, i ricercatori del Karolinska Institutet in Svezia scrivono in un articolo pubblicato su Cell. Lo studio è stato reso possibile utilizzando nuove tecniche di analisi delle cellule immunitarie.

Esaminare i cambiamenti nel sistema immunitario neonatale è stato difficile, dal momento che le analisi sono fatte da campioni prelevati dal cordone ombelicale subito dopo il parto. I ricercatori hanno ora sfruttato una nuova tecnica di analisi delle cellule immunitarie per monitorare come i bambini si sviluppano per le prime settimane di vita al di fuori dell’utero.
“Questa è la prima volta che abbiamo individuato il modo in cui il sistema immunitario umano si adatta alla nascita e al nuovo ambiente”, afferma il dott. Petter Brodin, ricercatore presso il Science for Life Laboratory (SciLifeLab) e il Dipartimento per la salute delle donne e dei bambini, Karolinska Institutet. “Abbiamo visto cambiamenti drastici nel sistema immunitario dei bambini tra ogni campionamento, il che dimostra com’è molto dinamico all’inizio della vita”.
Lo studio ha confrontato campioni di sangue di 100 bambini, sia prematuri che a termine, prelevati durante la prima, la quarta e la dodicesima settimana. Il confronto è stato ottenuto utilizzando una tecnica avanzata di analisi delle cellule immunitarie-citometria di massa in combinazione con analisi approfondite della proteina plasmatica.
Sono necessarie poche gocce di sangue per ogni bambino per analizzare tutti i globuli bianchi e centinaia di proteine circolanti nel sangue. I ricercatori sono stati anche in grado di dimostrare che i bambini con anormale sviluppo della flora intestinale durante le prime settimane hanno anche evidenziato un disturbo del sistema immunitario.
“I nostri risultati sono importanti per capire meglio la sensibilità alle infezioni dei neonati e i rischi di parto prematuro”, afferma il dott. Brodin. “Se siamo in grado di monitorare lo sviluppo del sistema immunitario e guidarlo in diverse direzioni, permettiamo di prevenire le malattie autoimmuni e le allergie, che sono in parte legate allo sviluppo del sistema immunitario, e di sviluppare vaccini migliori su misura per il sistema immunitario della nuova vita.”
Si pensa che l’adattamento del sistema immunitario sia innescato da microbi, batteri, funghi e così via che il bambino trova fuori dall’utero. Il processo inizia principalmente nei polmoni, nell’intestino, nella pelle e nelle mucose, i punti di contatto del corpo con il mondo esterno.
“Ciò che ci ha sorpreso è stato quanto simili fossero i cambiamenti tra i bambini”, afferma il dott. Brodin. “Sembra che tutti i bambini seguano uno stesso modello, con il loro sistema immunitario che risponde esattamente alla stessa sequenza di drammatici cambiamenti: è quasi come una danza ben coreografata, una routine praticata”.
I ricercatori ora amplieranno lo studio per comprendere più bambini, i quali saranno monitorati durante l’infanzia. Ciò consentirà al team di vedere quali di essi sviluppano diabete, allergie, asma e malattie infiammatorie intestinali. “Molte di queste malattie possono essere ricondotte a come nasce un bambino e il suo sistema immunitario si adatta all’ambiente esterno”, spiega il dott. Brodin. “Quello che stiamo portando in tavola sono i cambiamenti specifici nel sistema immunitario che sono alla base di questo, è un pezzo del puzzle che prima mancava”.
Lo studio è stato reso possibile grazie alla stretta collaborazione del Karolinska University Hospital. “Per motivi etici, pratici e logici, è difficile mettere insieme uno studio come questo”, afferma il dott. Brodin. “La chiave del nostro successo è che quelli di noi i quali conducono lo studio lavorano anche come medici, e quando riusciamo a combinare il lavoro paziente con le tecniche più avanzate, facciamo meravigliose scoperte”.

Categorie:Ricerca

Con tag:,