Complicanze varie/eventuali

Lo studio offre indizi sul perché le notti insonni possono contribuire all’aumento di peso

Un team internazionale di ricercatori ha scoperto che una singola notte insonne può alterare i processi metabolici che portano all’aumento di peso e alla mancanza di mantenimento muscolare. Nel loro articolo pubblicato sulla rivista Science Advances, il team descrive lo studio dell’impatto di una notte insonne su diversi volontari.

Ricerche precedenti hanno dimostrato che interferire con i normali schemi di sonno può portare ad un aumento di peso, gli addetti al turno di notte, ad esempio, tendono ad ingrassare. Ma fino ad ora, il meccanismo responsabile di tali cambiamenti metabolici non è conosciuto. Per saperne di più, i ricercatori con questo nuovo sforzo hanno arruolato 15 volontari adulti. Ogni volontario è stato testato in un laboratorio in due diverse occasioni. Una di queste era dopo aver dormito bene la notte, l’altra era dopo che il volontario era rimasto sveglio tutta la notte. Ognuno ha presentato campioni di sangue, grasso e muscoli , che i ricercatori hanno poi studiato alla ricerca di differenze.

Hanno trovato differenze nell’attività dei geni legate alla produzione di proteine ??associate all’assorbimento dei lipidi e alla proliferazione cellulare nei volontari tra le due visite. Più in particolare, hanno scoperto che quando i volontari mancavano una notte di sonno, avevano livelli elevati sia di metaboliti che di proteine ??coinvolti nel processo di conservazione del grasso. Hanno anche sperimentato una rottura delle proteine ??coinvolte nell’accumulo e nella riparazione dei muscoli. I ricercatori hanno anche scoperto che la mancanza di una singola notte di sonno ha causato cambiamenti nei geni che sono associati a un tipo di infiammazione legata allo sviluppo del diabete di tipo 2 e dell’obesità.

Il team riferisce di non sapere per quanto tempo i cambiamenti metabolici sono durati dopo che i volontari sono tornati ai normali schemi di sonno. Ma sottolineano che il loro studio mostra come il sonno ha più funzioni di quanto si pensasse – non è solo per ringiovanire il cervello o per risparmiare energia, ma svolge anche un ruolo nel metabolismo generale. Suggeriscono che è necessario un ulteriore studio per determinare se tali cambiamenti dovuti a episodi di interruzione del sonno diventano a lungo termine.