Complicanze varie/eventuali

Associazione tra organo dell’udito e funzione renale nei pazienti diabetici di tipo 1 di giovani adulti: uno studio trasversale

Il diabete di tipo 1 può portare a una funzionalità compromessa di molti organi e tessuti. Lo scopo di questo studio, condotto dai ricercatori dell’Università di Rzeszów, Facoltà di Medicina, Istituto di Scienze Infermieristiche e della Salute, Rzeszów, Polonia era di valutare le associazioni tra funzione uditiva e renale nei pazienti diabetici di tipo 1 giovani adulti. Sono stati inclusi 31 pazienti (9 donne) con diabete di tipo 1 , di età <45 anni, con una durata della malattia <10 anni. Sono stati ottenuti campioni di sangue e di urina per i test di laboratorio e la valutazione dell’escrezione urinaria di albumina (UAE). eGFR è stato calcolato con la formula CKD-EPI.

In tutti i pazienti sono stati valutati l’audiometria tono puro, le emissioni otoacustiche evocate transitorie e le risposte uditive del tronco cerebrale, inoltre è stato esaminato il fondo oculare. L’età media dei pazienti era di 29,5 ± 7,0 anni e la durata della malattia era di 4,6 ± 2,6 anni. Tutti i pazienti avevano eGFR> 60,0 ml / min / 1,73 m 2. In un caso microalbuminuria e in 3 pazienti è stata rivelata una retinopatia precoce.

È stata trovata una correlazione lineare tra eGFR e soglia uditiva a 4, 6, 8 e 12 kHz. I pazienti con deficit uditivo (n = 7) avevano eGFR inferiore a 108,8 vs 121,7 ml / min / 1,73 m 2 , p = 0,047 rispetto ai soggetti udenti normali. Anche i pazienti con assenza di emissioni otoacustiche in almeno un orecchio avevano eGFR inferiore, 103,1 vs 123,3 ml / min / 1,73 m 2, p <0,001, rispetto al gruppo rimanente. Nelle risposte uditive del tronco cerebrale sono stati rilevati una correlazione lineare significativa tra eGFR e latenze di onde III e intervallo I-III, e tra latenze UAE e onde III, V e intervallo I-III.

Questo studio suggerisce l’esistenza di una relazione tra udito e funzione renale nei pazienti diabetici di tipo 1. I percorsi che collegano direttamente l’udito e la funzionalità renale sono sconosciuti. Sono necessari studi più ampi per analizzare ulteriormente queste relazioni.

Lo studio è stato pubblicato nella rivista scientifica Scientific Report del 23 agosto 2018.