Sport e movimento

La bicicletta è la modalità di trasporto urbano associata ai maggiori benefici per la salute

In che modo le modalità di trasporto influenzano la salute delle persone? Un nuovo studio condotto dall’istituto di Barcellona per la salute globale (ISGlobal), un centro sostenuto dalla Fondazione bancaria “la Caixa”, ha concluso che il ciclismo è il mezzo di trasporto associato ai maggiori benefici per la salute: migliore salute generale auto-percepita, migliore salute mentale e minori sentimenti di solitudine.

Lo studio faceva parte del progetto PASTA finanziato dall’UE ed è stato realizzato in sette città europee: Anversa, Barcellona, Londra, Örebro, Roma, Vienna e Zurigo. Un questionario di base è stato completato da oltre 8.800 persone, 3.500 delle quali hanno anche completato un’indagine finale, su trasporto e salute che includevano domande su quali modalità di trasporto usavano, quanto spesso impiegavano le diverse modalità di trasporto e come percepivano la loro salute in generale . La sezione sulla salute mentale dell’indagine si è concentrata sulle quattro dimensioni principali (ansia, depressione, perdita del controllo emotivo e benessere psicologico), vitalità (livello di energia e stanchezza) e stress percepito. Il sondaggio ha anche posto domande sulle relazioni sociali dei partecipanti, comprese quelle sulla solitudine e contatti con amici e / o familiari.

Le modalità di trasporto valutate nello studio erano auto, moto, trasporto pubblico, bicicletta, bicicletta elettrica e marcia. Gli effetti di queste modalità di trasporto sono stati analizzati utilizzando sia modelli a modalità singola che a modalità multipla.

I risultati, pubblicati su Environment International , mostrano che il ciclismo ha prodotto i risultati migliori in ogni analisi. Le biciclette erano associate a una migliore salute generale auto-percepita, a una migliore salute mentale, a una maggiore vitalità, a uno stress auto-percepito inferiore e un minor senso di solitudine. La seconda modalità di trasporto più vantaggiosa, camminare, era associata a una buona salute generale auto-percepita, a una maggiore vitalità ea un maggiore contatto con amici e / o familiari.

“Studi precedenti hanno analizzato le modalità di trasporto in isolamento o hanno confrontato le varie modalità di trasporto l’una con l’altra”, ha commentato Ione Ávila Palencia, ricercatrice ISGlobal e autrice principale dello studio. “Il nostro è il primo studio ad associare l’uso di più modalità di trasporto urbano con effetti sulla salute come la salute mentale e il contatto sociale”. “Questo approccio ci ha permesso di analizzare gli effetti in modo più realistico, dal momento che gli abitanti delle città di oggi tendono a utilizzare più di una modalità di trasporto”, ha aggiunto. “Ci ha anche permesso di evidenziare l’effetto positivo del camminare, che negli studi precedenti non era molto conclusivo.”

Le conclusioni dello studio relative ai modi di trasporto diversi dal ciclismo e dal camminare non erano del tutto conclusive. “La guida e l’uso del trasporto pubblico sono stati associati a una cattiva salute generale auto-percepita quando le modalità di trasporto sono state analizzate separatamente, ma questo effetto è scomparso nelle analisi a modalità multiple”, ha commentato Ávila Palencia. Le auto erano anche associate a un minor numero di sentimenti di solitudine in tutte le analisi. “Questo risultato è molto probabilmente dovuto al fatto che la popolazione dello studio ha guidato molto raramente e la maggior parte dei viaggi in auto erano probabilmente per scopi sociali, come visitare un familiare o un amico”, ha spiegato il ricercatore.

“I risultati sono stati simili in tutte le città che abbiamo studiato, il che suggerisce come il trasporto attivo – in particolare la bicicletta – dovrebbe essere incoraggiato per migliorare la salute e aumentare l’interazione sociale”, ha commentato Ávila Palencia. Ha aggiunto che la percentuale di persone che pedalano “rimane bassa in tutte le città europee, tranne in paesi come i Paesi Bassi e la Danimarca, il che significa che c’è molto spazio per aumentare l’uso della bicicletta”.

Mark Nieuwenhuijsen, coordinatore dello studio e direttore dell’iniziativa Urban Planning, Environment and Health di ISGlobal, ha commentato: “Il trasporto non è solo una questione di mobilità, ma ha anche a che fare con la salute pubblica e il benessere della popolazione. ” I risultati dello studio, ha osservato, mostrano ancora una volta che “è necessario un approccio integrato alla pianificazione urbana, alla pianificazione dei trasporti e alla salute pubblica per sviluppare politiche che promuovano il trasporto attivo, come l’aggiunta di più piste ciclabili aggregate a Barcellona, che stanno trasformando il città in un ambiente migliore per i ciclisti “.

Altri studi condotti nell’ambito del Progetto PASTA hanno anche evidenziato i benefici per la salute del ciclismo. Uno studio ha rilevato che i ciclisti hanno un indice di massa corporea inferiore rispetto ai non ciclisti e un altro ha suggerito che si potrebbero prevenire fino a 10.000 morti espandendo le reti ciclabili nelle città europee.

Categorie:Sport e movimento

Con tag:,