Diritti e rovesci

Controllo glicemico per tutti!

I misuratori di glucosio ematico e le strisce reattive: mercato globale e sfide per l’accesso in contesti con risorse limitate.

I glucometri e le strisce reattive per l’auto-monitoraggio del glucosio ematico (SMBG) sono spesso inaccessibili e raramente utilizzati da persone con diabete in paesi con risorse limitate per l’assistenza sanitaria.

Anche le forniture per misurare la glicemia possono essere scarse nelle strutture sanitarie, nonostante siano necessarie in una miriade di contesti clinici a tutti i livelli del sistema sanitario.

Numerosi studi e linee guida internazionali sottolineano il valore dell’SMBG nella cura del diabete, in particolare nelle persone con diabete di tipo 1. In questa recensione pubblicata lo scorso 30 luglio sulla rivista scientifica Lancet Diabete & Endocrinology, i ricercatori MD Emma Louise Klatman, Prof Alicia Josephine Jenkins, MD Prof Muhammad Yakoob Ahmedani, FCPS Graham David Ogle, del Programma Life for a Child della International Diabetes Federation, Sydney, NSW, Australia, valutano l’accesso globale ai misuratori di glucosio nel sangue e strisce reattive, raccogliendo informazioni pubblicate su costi, disponibilità, accuratezza del sistema, offerte competitive, tendenze tecnologiche e ostacoli non finanziari.

Forniscono inoltre nuove informazioni su dati e prezzi delle quote di mercato globale, tasse e tariffe e disponibilità dei prodotti. I misuratori di glucosio ematico e le strisce reattive devono essere visualizzati in modo simile ai farmaci essenziali, con le questioni di accesso priorizzate dalle agenzie internazionali competenti.

Sono necessari sforzi per ridurre le tariffe e le imposte e per creare requisiti unificati di accuratezza del sistema globale e valutazioni contabili post-vendita responsabili. Le disposizioni tariffarie preferenziali, gli appalti congiunti e le pratiche di migliore acquisto potrebbero contribuire a ridurre i costi diretti. Le forniture di SMBG dovrebbero essere incluse anche nei piani nazionali di assicurazione sanitaria.

Una maggiore educazione al diabete degli operatori sanitari e dei pazienti è fondamentale per garantire un uso efficace dell’SMBG. Infine, con l’avanzare della tecnologia per le persone che possono permettersi nuovi sistemi di monitoraggio della glicemia interstiziale, i glucometri e le strisce reattive devono rimanere disponibili e diventare più convenienti in contesti con risorse limitate.

Chiaro il discorso?