Ricerca

Diabete tipo 1: importante scoperta dei ricercatori italiani

I canali eATP derivati ??daille canalizzazioni delle isole autoreattive CD8 + e facilitano l’insorgenza del diabete di tipo 1

Un cartello dei più importanti e autorevoli ricercatori italiani operanti in Italia e negli USA ma anche in Europa, ecco i nomi : Sara Tezza , Moufida Ben Nasr , Francesca D’Addio, Andrea Vergani , Vera Usuelli , Simonetta Falzoni , Roberto Bassi , Sergio Dellepiane , Carmen Fotino, Chiara Rossi , Anna Maestroni , Anna Solini , Domenico Corradi , Elisa Giani , Chiara Mameli , Federico Bertuzzi, Marcus Guy Pezzolesi , Clive H. Wasserfall , Mark A. Atkinson , Ernst-Martin Füchtbauer, Camillo Ricordi, Franco Folli , Francesco Di Virgilio, Antonello Pileggi, Sirano Dhe-Paganon , Gian Vincenzo Zuccotti e Paolo Fiorina

La ricerca è pubblicata su numero di luglio della rivista scientifica Diabetes Journal  2018 luglio.

L’ATP extracellulare (eATP) attiva le cellule T impegnando il recettore P2X7R. I ricercatori hanno identificato due mutazioni P2X7R con perdita della  funzione protettiva contro il diabete di tipo 1 (T1D) e quindi ipotizzato che la segnalazione di eATP / P2X7R possa rappresentare un primo passo nell’insorgenza del  T1D.

Nello specifico, hanno osservato che nei pazienti con T1D di nuova diagnosi, P2X7R è sovraregolato su cellule T effettrici CD8 + rispetto ai controlli sani.

L’eATP viene rilasciato ad alti livelli da isole umane / murine in vitro in condizioni di alto glucosio / infiammazione, quindi sovraregolando in vitro P2X7R su cellule T CD8 + . Il blocco P2X7R con ATP ossidato (oATP) riduce la risposta autoimmune mediata da cellule T CD8 + in vitro e ritarda l’insorgenza del diabete nei topi NOD.

L’attivazione di cellule T CD8 + autoreattive dipende in gran parte dall’innesco mediato da eATP / P2X7R, mentre una nuova proteina ricombinante sP2X7R elimina i cambiamenti nel metabolismo e la risposta autoimmune associata alle cellule T CD8 + . La segnalazione eATP / P2X7R facilita l’insorgenza del T1D autoimmune alimentando cellule CD8 + autoreattive e rappresenta quindi rappresenta un target importante per una nuova terapia mirata per il disturbo.

Annunci

Categorie:Ricerca

Con tag:,

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.