Tecno

Glicemia: quando il controllo si fa Flash

Uso della tecnologia flash sensing del glucosio (FreeStyle Libre) in gioventù con diabete di tipo 1 : AWeSoMe esperienza di osservazione della vita reale del gruppo di studio.

Sono richiesti frequenti test del glucosio per la gestione ottimale del diabete di tipo 1 (T1D). I dati disponibili sono limitati sull’esperienza reale della nuova tecnologia per il monitoraggio mediante glicemia interstiziale continua (IFG), utilizzando la tecnologia flash sensing del glucosio (FSL-CGM). I ricercatori della Unità pediatrica di diabetologia/endocrinologia, E. Wolfson Medical Center, Holon, Israele hanno mirato a valutare l’effetto del FSL-CGM in un contesto clinico di vita reale su parametri di controllo glicemico, compliance ed eventi avversi tra pazienti T1D pediatrici e giovani adulti.

Questo studio multicentrico osservazionale ha valutato l’uso di FSL-CGM (6-12 mesi) in pazienti T1D (media ± DS età 13,4 ± 4,9 anni) che hanno acquistato il dispositivo di tasca propria. Le misurazioni risultanti includevano HbA1c, livelli medi di IFG, metriche CGM [tempo in ipoglicemia (<54 mg / dL, <3 mmol / L), nell’intervallo target (70-180 mg / dL, 3.9-10 mmol / L), e in iperglicemia> 240 mg / dL; > 13,3 mmol / L)], frequenza di auto-monitoraggio della glicemia, complicanze acute, reazioni cutanee e motivi di inizio / interruzione.

Tra i pazienti con uso regolare di FSL-CGM (n = 59), l’HbA1c medio è diminuita da 8,86 ± 0,23 a 8,05 ± 0,2% (73,3-64,5 mmol / mol) in 3 mesi (p = 0,0001) e si è stabilizzata successivamente. Una riduzione clinicamente significativa dell’HbA1c (definita come una diminuzione di ? 0,5%) è stata associata a una minore durata del diabete. Dei 71 pazienti che hanno iniziato l’uso della FSL-CGM, 12 (16,9%) hanno interrotto il trattamento durante il periodo di studio. Non sono stati rilevati cambiamenti statisticamente significativi dopo l’uso di FSL-CGM, nei livelli di IFG media e deviazione standard e nel tempo dei livelli di glucosio nei range target, ipoglicemico e iperglicemico. Un paziente con inconsapevolezza dell’ipoglicemia è stato trovato morto a letto mentre utilizzava FSL-CGM.

I dati osservativi della vita reale in una giovane popolazione T1D autoselezionata hanno dimostrato una riduzione significativa e sostenuta di HbA1c con FSL-CGM in un terzo dei partecipanti. La sorveglianza del monitoraggio del glucosio deve essere individualizzata, specialmente per i pazienti con ipoglicemia inconsapevole.

La ricerca è stata pubblicata sulla rivista scientifica Acta Diabetologica del 31 agosto 2018.