Terapie

Diabete tipo 1: potendo scegliere

Le preferenze dei giovani adulti con diabete di tipo 1 nelle cliniche che utilizzano un approccio sperimentale a scelta discreta: lo studio D1 Now.

Partecipare agli appuntamenti ambulatoriali di routine è un momento centrale nell’autogestione delle persone che vivono con il diabete di tipo 1. Un gran numero di giovani adulti con diabete di tipo 1 si disimpegna dai servizi per il diabete, il che può contribuire a scarsi esiti psicosociali e della patologia. Lo scopo di questo studio è di suscitare le preferenze dei giovani adulti con diabete di tipo 1 in merito ai servizi relativi alla parte in clinica per informare sull’erogazione dei servizi.

È stato sviluppato un esperimento di scelta discreta per comprendere le preferenze dei giovani adulti con diabete di tipo 1 per i servizi relativi alla parte in clinica.

I giovani reclutati nelle cliniche per diabetici di tipo 1 per adulti nel 2016 hanno completato l’esperimento (n = 105). I giovani adulti con diabete di tipo 1 hanno mostrato una preferenza per tempi di attesa più brevi, per vedere un infermiere e un consulente sanitario, rispetto a un infermiere da solo, e un sistema di prenotazione flessibile rispetto agli orari fissi degli appuntamenti. I risultati non suggeriscono alcuna preferenza per un infermiere e un medico, relativamente ad un infermiere da solo, o altri servizi opzionali (ad esempio vedere dietisti o psicologi), tipo di test HbA1c e diari digitali di glicemia rispetto ai cartacei.

Questo studio mette in evidenza aspetti degli appuntamenti clinici di routine che sono apprezzati dai giovani adulti con diabete di tipo 1, vale a dire tempi di attesa più brevi presso la clinica, l’opzione di vedere sia un’infermiera che un medico ad ogni visita, sia un flessibile sistema di prenotazione degli appuntamenti. Questi risultati suggeriscono che i giovani adulti con il diabete di tipo 1 hanno convenienza e dovrebbero aiutare i servizi a ristrutturare le cliniche che li seguono per essere più reattive ai bisogni dei giovani adulti.

L’indagine è stata condotta dal Centro di ricerca sull’economia sanitaria, di Nuffield, Università di Oxford, Oxford, Regno Unito.

Ricerca pubblicata sulla rivista scientifica Diabetic Medicine del 3 settembre 2018.

Categorie:Terapie

Con tag:,,