Mangiare

Mito: il cibo sano è più costoso del cibo malsano

L’idea che il cibo sano costa di più del cibo spazzatura è qualcosa che sento dire molto. Gli studenti mi dicono che vorrebbero mangiare meglio ma non possono permetterselo. C’è una forte convinzione che cucinare da zero costi una fortuna, e con pasti da asporto a un prezzo inferiore a £ 1, offre un piccolo incentivo a cambiare il loro comportamento.

L’ultimo decennio ha visto una maggiore attenzione da parte dei media su diete sane e anche le storie sul costo di un’alimentazione sana sono in aumento, e tutte influenzano la percezione pubblica. Alcuni studi che confrontano il prezzo per caloria degli alimenti suggeriscono che cibi meno sani sono spesso più economici, ma non raccontano l’ intera storia. Le metriche utilizzate per misurare i costi sono importanti.

Considera l’esempio di due vasetti di dessert al cioccolato, uno normale e uno meno grasso. Usando la misura prezzo-per-calorie, il dessert a basso contenuto di grassi appare più costoso del normale, perché contiene meno calorie. Ma gli studi che confrontano il prezzo per unità di peso del  dello stesso gruppo alimentare suggeriscono che le opzioni salutari sono spesso più economiche, ad esempio 200 g di ceci contro 200 g di pancetta. Quest’ultima è una misura più significativa perché la maggior parte delle persone che acquistano cibo pensa alla quantità che stanno acquistando piuttosto che a quante calorie si ottengono per i loro soldi.

Pubblicità e progresso

Cambiare le abitudini presto

L’espansione dei girovita è una preoccupazione crescente per la salute pubblica. A livello globale, il tasso di obesità è triplicato dal 1975. Secondo l’Organizzazione mondiale della sanità, oltre 1,9 miliardi di adulti sono sovrappeso, di cui 650 milioni sono obesi.

La generazione più giovane è particolarmente influenzata dagli alimenti ipercalorici e poco nutrienti. Alti livelli di zuccheri, grassi e sale mettono i bambini a maggior rischio di diabete di tipo 2 e malattie cardiache, per non parlare delle perdita dei denti. Forse più preoccupante, le abitudini formate durante l’infanzia sembrano rimanere attaccate alle nostre vite. Questa è una tragedia perché tali problemi sono evitabili. È possibile mangiare sano per meno – molto meno – del prezzo di un cheeseburger. Il nocciolo della questione non è il costo, ma la conoscenza, le competenze e il tempo.

Siamo sempre più condizionati a pensare che il cibo sano sia costoso, a causa del prezzo della carne, del pesce e dei latticini, dell’aumento dei “superfood” e del costo più elevato dei prodotti biologici. Eppure il cibo nutriente non ha bisogno di costare alla Terra. I frullati di semi di Chia sono un lusso costoso; il nutrimento di base – carote, lenticchie, patate – è economico come le patatine.

Mancanza di tempo

La povertà è estenuante e questo in parte guida le scelte alimentari. Spesso l’ultima cosa che le persone vogliono fare alla fine di una lunga giornata è cucinare, quindi i pasti da asporto economici sono attraenti.

Il tasso globale di obesità è triplicato dal 1975

Le persone a basso reddito hanno maggiori probabilità di acquistare alimenti densi di calorie invece di frutta o verdura perché sono più sazianti. Ma mentre un cheeseburger potrebbe riempirti più a lungo di una mela, il cibo spazzatura fa male alla salute.

È possibile cucinare un pasto sano e nutriente in pochissimo tempo, come lo scrittore britannico Jack Monroe ha mostrato ripetutamente. Ad esempio, la sua ricetta per un gratin di zucchine, pomodori e formaggio costa 33p e impiega otto minuti per cucinare. È più sano e più economico di un take-away.

Ma promuovere una sana alimentazione in una società che è povera di soldi, e non solo di quelli, è difficile, e insegnare solo le abilità culinarie non lo farà. La campagna di Jamie Oliver per insegnare le abilità culinarie a persone a basso reddito, ben intenzionata, aliena la maggior parte del suo pubblico demonizzando il twizzler in Turchia e ulteriormente stigmatizzando le famiglie che vivono la fine dell’austerità in Gran Bretagna. Ciò che mangiamo è fondamentale per le nostre identità e le strategie per affrontare la dieta devono riconoscerlo se devono essere efficaci..

Migliori suggerimenti

Quindi, come si può mangiare meglio con un budget ristretto? Carne e pesce sono tra gli articoli più costosi in una lista della spesa, mentre le proteine ??vegetali spesso costano meno. I legumi (fagioli, piselli e lenticchie) sono nutrienti, molto economici e funzionano bene al posto della carne.

Non farti ingannare dai costosi “superfoods”; non esiste una definizione concordata per questo termine e molte cosiddette domande sull’effetto salutistico dei superfood rimangono non dimostrate. È sufficiente aumentare il volume e la varietà di frutta e verdura nella dieta per ridurre il rischio di malattie e non è necessario siano costosi.

Frutta e verdura surgelate, in scatola e essiccate sono spesso più economiche di quelle fresche, ma mantengono le loro sostanze nutritive. Si mantengono anche più a lungo, il che significa meno spreco di cibo.

Evitare l’acquisto di alimenti trasformati; spesso puoi preparare piatti simili velocemente e facilmente per molto meno. Questa ricetta utile il sugo della pasta costa 50p per quattro porzioni, mentre un vasetto di salsa di pasta costa oltre quattro volte questo prezzo e, come bonus, saprai esattamente cosa c’è dentro.

La dieta è fondamentale per la salute e il benessere, e il costo del cibo da solo non dovrebbe impedire alle persone di mangiare bene. Il cibo spazzatura può essere economico e gustoso, ma l’idea che il cibo sano sia costoso è solo finzione.

Categorie:Mangiare

Con tag:,