Terapie

Germania: valutazione delle linee guida basate sull’evidenza per il diabete di tipo 1

I programmi di gestione delle malattie (DMP) dovrebbero essere regolarmente aggiornati per adattarli allo stato attuale delle conoscenze mediche. I requisiti per il contenuto delle DMP sono stabiliti in una direttiva del Federal Joint Committee (G-BA), il principale decisore nel sistema sanitario tedesco, e applicati a livello nazionale. Per conto della G-BA, l’Istituto per la Qualità e l’Efficienza in Assistenza Sanitaria (IQWiG) ha quindi cercato linee guida di pratica clinica basate sull’evidenza corrente sul diabete di tipo 1, ed ha riassunto le raccomandazioni alle dichiarazioni chiave e valutato se necessaria una revisione del DMP che deriva da queste.

Secondo la relazione finale, la necessità di revisione riguarda in particolare l’elusione dell’ipoglicemia attraverso le moderne tecnologie e l’educazione dei pazienti. Meno attenzione è stata posta su questi argomenti nella relazione preliminare. Ciò è dovuto principalmente al fatto che l’istituto è stato in grado di includere nuove linee guida nella sua valutazione finale.

I ricercatori IQWiG sono stati in grado di comprendere un totale di 37 linee guida nella loro analisi finale rispetto a 32 nella relazione preliminare. Inoltre, era disponibile un aggiornamento per una serie di indirizzi guida. Hanno estratto un totale di 2817 raccomandazioni da 37 linee guida. Questi si riferiscono ad una vasta gamma di aspetti dell’assistenza sanitaria , come la diagnostica, il trattamento o la collaborazione tra i gruppi professionali coinvolti. L’istituto non ha valutato il contenuto delle raccomandazioni.

Gli aiuti tecnici possono supportare la regolazione della glicemia

Come conclude l’istituto dopo aver confrontato le raccomandazioni delle linee guida e la direttiva, il contenuto di tutti gli aspetti sanitari del diabete di tipo 1 di DMP potrebbe essere aggiornato (“potenziale necessità di aggiornamento”). Tuttavia, tra le altre cose, è necessario un adeguamento per evitare livelli bassi di zucchero nel sangue (ipoglicemia), perché questo è diventato un importante obiettivo del trattamento nel diabete di tipo 1.

Sono stati introdotti una serie di moderni aiuti tecnici che aiutano i pazienti a regolare i livelli di zucchero nel sangue. Ad esempio, il monitoraggio continuo del glucosio (CGM) tramite elettrodi del sensore posti sotto la pelle: è il più comune. Alcuni dispositivi offrono una funzione di allarme che indica un imminente ipoglicemia. Se CGM viene combinata con un microinfusore d’insulina, la somministrazione può essere fermata o automaticamente ridotta; questo dovrebbe impedire l’ipoglicemia notturna, tra le altre cose. Le nuove linee guida analizzate per il report finale considerano tali tecnologie, ma mancano nel DMP.

La direttiva DMP specifica solo alcuni requisiti per il contenuto e la frequenza dell’istruzione del paziente. In base alle nuove linee guida, l’educazione ripetuta del paziente (ad es. come aggiornamento o formazione del supplementare dell’assistito) può supportare i pazienti affetti nella loro vita quotidiana, nella fattispecie, se hanno difficoltà nell’implementare le raccomandazioni terapeutiche.

Il DMP ha a lungo esaminato il capitolo “Consigli per i fumatori”. In effetti, le linee guida contengono tutta una serie di raccomandazioni riguardanti uno stile di vita sano. Ciò comporta non solo l’eliminazione del consumo di tabacco e alcol, ma anche la dieta e l’esercizio fisico. L’istituto propone di riassumere queste raccomandazioni sotto un unico elemento, “Gestione dello stile di vita”, e di estenderne il contenuto.

La rilevanza degli analoghi dell’insulina è aumentata nelle linee guida

Dichiarazioni discordanti sono state notate dall’istituto riguardo al tipo di insulina che i pazienti con diabete di tipo 1 si iniettano: mentre il DMP presume che l’insulina umana sia il trattamento di scelta, nelle nuove linee guida gli analoghi dell’insulina sono ora considerati equivalenti.

Per questi quattro aspetti – nuove tecnologie, educazione del paziente, gestione dello stile di vita e analoghi dell’insulina – i ricercatori dell’IQWiG ritengono che la necessità di una revisione nella relazione finale sia maggiore rispetto alla parte preliminare.

Categorie:Terapie

Con tag:,,