Complicanze varie/eventuali

I meccanismi alla base del declino cognitivo nel diabete di tipo 2

Il diabete di tipo 2 è stato associato a un aumentato rischio di disfunzione cognitiva e demenza, ma i meccanismi sottostanti sono incerti. In un nuovo studio sulla Diabetic Medicine, i test di imaging hanno rivelato che i cambiamenti nelle regioni di sostanza bianca del cervello che sono indicativi della malattia dei piccoli vasi sono associati a una ridotta velocità di elaborazione (il tempo necessario a una persona per svolgere un compito mentale) in persone con Tipo 2 diabete.

Inoltre, una pressione sanguigna più alta e una funzione renale peggiore erano correlate a una cognizione peggiore.

I risultati suggeriscono che i vasi sanguigni nel cervello possono essere coinvolti nei meccanismi che portano al declino cognitivo in individui con diabete di tipo 2.

“La disfunzione cognitiva è un obiettivo emergente delle complicazioni del diabete mellito e crediamo che i nostri risultati forniscano qualche indizio sui meccanismi alla base del suo sviluppo”, ha detto l’autore principale Dr. Boris Mankovsky, dell’Accademia medica nazionale per l’istruzione post-universitaria, a Kiev, Ucraina.