Tecno

L’intelligenza artificiale è promettente in medicina

L’intelligenza artificiale (AI) in ambito sanitario offre opportunità per l’individuazione precoce e il triage, la diagnostica e la medicina personalizzata e il processo decisionale medico, secondo un articolo pubblicato su Managed Healthcare Executive.

Secondo l’articolo, l’intelligenza artificiale è uno strumento da integrare nelle pratiche di assistenza sanitaria piuttosto che una soluzione autonoma. La tecnologia AI offre opportunità e sfide simultanee.

Innanzitutto, l’AI può aiutare con la diagnosi precoce e il triage, in parte, tagliando il grande volume di informazioni che i medici devono considerare. Tuttavia, saranno necessarie più risorse per far sì che queste tecnologie raggiungano il loro pieno potenziale. In secondo luogo, la capacità dell’IA di esplorare grandi set di dati offre opportunità per la nuova diagnostica e la medicina personalizzata, anche se ciò dipenderà in parte dal fatto che le popolazioni tradizionalmente sottorappresentate debbano essere sufficientemente rappresentate per evitare errori di campionamento. Infine, l’intelligenza artificiale può diventare un potente strumento per supportare il processo decisionale clinico da parte dei caregiver umani, ma i medici devono fare attenzione a non diventare eccessivamente dipendenti dall’IA per questo scopo.

“Se l’AI s radicherà nel  sistema sanitario come un chirurgo si lava le mani prima di intervenire in sala operatoria dipenderà dalla misura in cui i partecipanti chiave sistema sanitario: pazienti, i fornitori, i contribuenti, e le autorità di regolamentazione, sono disposti ad abbracciare queste tecnologie, ” secondo l’articolo.