Dai media e web

Rivelati gli attuali tassi di diabete di tipo 1 e di tipo 2 diagnosticati negli adulti americani

Un nuovo studio dell’Università dello Iowa ha scoperto che il diabete di tipo 2 rimane in gran parte il tipo più comune di diabete diagnosticato negli adulti americani che hanno la malattia.

Lo studio ha rilevato che l’8,5% degli adulti americani sono diagnosticati con diabete di tipo 2 e 0,5% con diabete di tipo 1. Tra quelli a cui viene diagnosticato il diabete, il 91,2% ha il diabete di tipo 2 e il 5,6% il diabete di tipo 1. Lo studio è stato pubblicato questo mese nella prestigiosa trivista British Medical Journal.

Anche se studi precedenti hanno riportato il tasso di diabete negli Stati Uniti, il peso  dei sottotipi di diabete – tipo 1, tipo 2 o altro tipo – era praticamente sconosciuto. L’autore principale dello studio Wei Bao, assistente professore di epidemiologia presso il College of Public Health, afferma che i risultati sono importanti perché consentono agli operatori sanitari e ai responsabili politici di allocare meglio le risorse per trattare ogni tipo di malattia.

“Questi due tipi di diabete differiscono non solo dalle loro cause, ma anche dalle loro manifestazioni cliniche e strategie di trattamento”, dice. Il diabete di tipo 1 è una malattia autoimmune che si sviluppa tipicamente durante l’infanzia. I pazienti con diabete di tipo 1 hanno anche problemi nella produzione di insulina e pertanto richiedono una terapia con insulina per sopravvivere.

Il diabete di tipo 2 si sviluppa principalmente in età adulta ed è causato da una complessa interazione tra fattori genetici e ambientali come l’obesità, un’alimentazione scorretta e l’inattività fisica. Il diabete di tipo 2 viene trattato con cambiamenti dello stile di vita, farmaci e / o insulina.

“Il diabete di tipo 2 può essere prevenuto attraverso i cambiamenti dello stile di vita, ma finora non esiste un metodo stabilito per prevenire il diabete di tipo 1”, afferma Bao.

Lo studio si basa sui dati raccolti dal National Health Interview Survey (NHIS) del CDC, che viene condotto annualmente da esaminatori che visitano le case delle persone e che li intervistano sulla loro salute. Bao afferma che la NHIS è la prima e unica indagine sanitaria nazionale che tenta di determinare quanti adulti hanno ogni tipo di diabete. Dal 2016, i partecipanti al sondaggio hanno iniziato a chiedere ai rispondenti a cui era stato diagnosticato il diabete se avevano tipo 1, tipo 2 o altro tipo.

Bao riconosce che il presente studio ha una limitazione nel fatto che si basa su dati auto-segnalati dagli intervistati, quindi potrebbe essere soggetti ad errori di segnalazione. Tuttavia, dice che i risultati forniscono un punto di riferimento per i futuri sondaggi onde determinare meglio la prevalenza del diabete di tipo 1 e del diabete di tipo 2 negli adulti. Inoltre, questo studio ha solo dati sul diabete diagnosticato e non è stato in grado di determinare il tasso di diabete non diagnosticato.

Bao sottolinea la necessità di continuare a monitorare i cambiamenti dinamici di questi due tipi di diabete nella popolazione americana. Si aspetta che più americani dichiarino il diabete di tipo 2 a causa dell’epidemia di obesità in corso. Ma anche lui non sarebbe sorpreso se più adulti avessero il diabete di tipo 1 per via dei trattamenti migliorati che mantengono i pazienti in vita più a lungo.

“Il diabete di tipo 1 riduceva un tempo le aspettative di vita per i bambini”, dice. “Ora, il trattamento è stato migliorato ed è efficace che molti bambini che sopravvivranno bene fino all’età adulta e oltre.”

Categorie:Dai media e web

Con tag:,