Ricerca

Scoperta una nuova funzione di un componente chiave nel sistema immunitario

ricercaLe proteine ??del complemento che circolano nel nostro sangue sono una parte importante del sistema immunitario. Aiutano a identificare batteri, virus e altri organismi nocivi, rendendo più facile per i nostri globuli bianchi trovare e neutralizzare i microbi pericolosi. I ricercatori dell’Università di Lund in Svezia hanno ora scoperto una funzione precedentemente sconosciuta della proteina del complemento centrale, C3, che descrive come questa regola l’autofagia.

L’autofagia è il meccanismo di base che controlla la capacità delle cellule di abbattere il proprio materiale, ovvero smaltire i rifiuti cellulari e generare nuova energia riutilizzando i propri componenti. Si ritiene che l’interruzione del meccanismo autofagico contribuisca allo sviluppo di diverse malattie. Pertanto, questa conoscenza può svolgere un ruolo importante nella nostra comprensione dell’insorgenza e del trattamento del diabete di tipo 2 e di altre malattie.

Pubblicità e progresso

Alcuni anni fa, i gruppi di ricerca guidati dall’animologa Anna Blom e dal ricercatore del diabete Erik Renström dell’Università di Lund hanno dimostrato che il sistema del complemento, consistemte di circa 40 proteine ??nel sangue, è presente anche nelle nostre cellule beta nel pancreas.

È stato dimostrato che una proteina, CD59, è essenziale per consentire alle cellule beta di secernere insulina. Un’altra proteina, C3, è stata prodotta in grandi quantità nelle cellule beta, ma il suo ruolo esatto non era chiaro.

In un nuovo studio, che è stato pubblicato nella rivista scientifica Cell Metabolism, i ricercatori hanno scoperto che la proteina C3 del complemento protegge le cellule beta dallo stress (ad es. livelli elevati di zucchero nel sangue a lungo termine) quando il diabete è in corso.

Quando i ricercatori, utilizzando CRISPR / Cas 9, hanno rimosso il gene che esprime la proteina C3 del complemento dalle cellule beta, l’autofagia è stata interrotta e le cellule sono morte più facilmente dallo stress. Hanno anche scoperto che la produzione di C3 nelle cellule beta aumenta considerevolmente in risposta al diabete e all’infiammazione, probabilmente nel tentativo di proteggere le cellule beta .

“C3 è una proteina molto antica da una prospettiva evolutiva e ora abbiamo dimostrato che non solo ha un ruolo nel sistema immunitario relativamente moderno nel sangue, ma anche all’interno delle cellule, dove è necessaria per una delle funzioni cellulari più fondamentali , autofagia. Con ogni probabilità, questo si applica a molti tipi di cellule e apre la strada a nuovi principi nel trattamento di malattie come il diabete di tipo 2 e alcune malattie neurodegenerative per le quali c’è bisogno di proteggere le cellule dallo stress “, conclude Anna Blom

Categorie:Ricerca

Con tag:,