Complicanze varie/eventuali

I diabetici sono più a rischio di morte per alcol, incidenti e suicidio

I pazienti diabetici hanno maggiori probabilità di morire per fattori correlati all’alcol, incidenti o suicidio, secondo uno studio pubblicato sull’European Journal of Endocrinology. I risultati dello studio suggeriscono che l’aumento del rischio di morte per queste cause può essere correlato alla salute mentale dei pazienti, che può essere influenzata negativamente dal peso psicologico della convivenza e dall’auto-trattamento di una malattia, a volte, debilitante, con complicanze potenzialmente gravi.

Il diabete di tipo 1 e di tipo 2 sono malattie globali molto diffuse. È noto che i pazienti diabetici hanno un rischio più elevato di sviluppare malattie cardiovascolari, cancro e malattie renali. Tuttavia, più recentemente il diabete è stato associato ad un aumentato rischio di depressione, ma la scarsa salute mentale che può influire sui pazienti con diabete non è stata completamente studiata.

In questo studio nazionale finlandese, il professor Leo Niskanen e colleghi, dell’Università di Helsinki e Tampere e dell’ospedale universitario di Helsinki, hanno valutato i casi di suicidio, suicidi o cause accidentali di morte di oltre 400.000 persone con o senza diabete. Lo studio ha riportato che le persone con diabete avevano molte più probabilità di morire a causa di fattori correlati all’alcol, incidenti o suicidio, specialmente per pazienti che richiedevano autoiniezioni regolari di insulina.

Il professor Leo Niskanen commenta: “Sappiamo che vivere con il diabete può portare a problemi di salute mentale: controllare i livelli di glucosio e iniettarsi quotidianamente con l’insulina ha un enorme impatto sulla vita quotidiana: mangiare, muoversi e dormire sono tutti fattori che influiscono sui livelli di glucosio nel sangue. Questo ceppo combinato con l’ansia di sviluppare gravi complicazioni come malattie cardiache o renali può anche far pagare un tributo sul benessere psicologico. ”

Il prof. Leo Niskanen afferma: “Questo studio ha evidenziato la necessità di un supporto psicologico efficace per le persone con diabete: se si sentono in grave difficoltà mentale o ritengono che l’uso di alcol sia eccessivo, e non dovrebbero esitare a discutere di questi problemi con il loro medico di base, ci sono molti modi in cui questi problemi possono essere gestiti, a condizione che se ne parli”.

Il team ora progetta di condurre un’indagine più approfondita sui fattori di rischio e sui meccanismi alla base di questi risultati per aiutare a identificare le strategie onde evitare future morti. Inoltre, sarà presa in considerazione l’influenza di farmaci come gli antidepressivi, l’insorgenza di complicanze diabetiche, l’ipoglicemia o lo stato socioeconomico dei pazienti.