Mangiare

Alcune scelte di carboidrati di prima scelta

I carboidrati forniscono glucosio, che il corpo converte in energia.

Ma non tutti i carboidrati sono uguali, e alcuni esperti ritengono che il tipo di carboidrati che mangi – quelli con vitamine, minerali, fibre e altri nutrienti – sia più importante della quantità.

Questo è importante se stai combattendo contro il diabete  tipo 2 o il pre-diabete per evitare picchi di zucchero nel sangue, o semplicemente vuoi rimanere più in salute.

Metti le verdure non amidacee in cima alla lista e scegli tra un arcobaleno di colori. Il colore indica il gruppo unico di sostanze nutritive di una verdura, quindi hai bisogno di carote arancioni, verdure a foglia verde, melanzane viola e così via.

La frutta è un ottimo modo per soddisfare un dolce desiderio. Basta scegliere la frutta intera piuttosto che il succo per ottenere tutto il suo nutrimento, compresa la fibra.

Fagioli e altri legumi, come ceci, piselli e lenticchie rosse, sono anche potenti carboidrati attivi con un pugno di proteine.

Anche i cereali integrali sani meritano un posto nella vostra dieta. Pane integrale e pasta, avena rotolata, segale, orzo e quinoa hanno le sostanze nutritive che mancano a prodotti raffinati con farina bianca. Idem sulla sostituzione del riso bianco con varietà di riso integrale più sani.

Attenzione agli altri amidi, principalmente patate bianche . Non contano nemmeno come ortaggio  perché sono ricchi di carboidrati che il corpo digerisce rapidamente, provocando una aumento della glicemia o dell’insulina, quindi si immergono, proprio come la soda e le caramelle. Le persone in genere li mangiano in una forma piena di grasso, come le patatine fritte, o schiacciate con tonnellate di burro.

Sostituiscile con patate dolci , ma vai con facilità sulle porzioni e non caricarle con zucchero e grassi aggiunti. Ancora meglio, prova a arrostire le zucche invernali, deliziose da sole o con un pizzico di cannella.

Categorie:Mangiare

Con tag: