Educazione

Fattori che influenzano la qualità della vita nei giovani adulti con diabete di tipo 1

Lo scopo di questo studio condotto dall’equipe del Biobehavioral Health Science, College of Nursing, Università dell’Illinois a Chicago è quello di esaminare in giovani adulti (18-35 anni) con diabete di tipo 1 (T1DM) sui fattori noti per essere associati alla qualità della vita: paura delle complicazioni (inclusa l’ipoglicemia), auto-efficacia per l’autogestione del diabete e autogestione della patologia.

I partecipanti (N = 180) hanno completato online un’indagine demografica / generale sulla salute, misurazione della qualità della vita del diabete, scala della paura dell’ipoglicemia, questionario sul timore di delle complicazioni, scala di valutazione del comportamento del diabete, auto-efficacia per l’autodisciplina del diabete e test sulla conoscenza del diabete.

La regressione lineare multipla ha mostrato che la qualità della vita era significativamente associata alla paura di ipoglicemia, delle complicanze e auto-efficacia. La qualità della vita non era associata né ai comportamenti di autogestione del diabete né alla conoscenza del diabete.

Sebbene i partecipanti abbiano dimostrato comportamenti di autogestione appropriati e moderata autoefficacia, sullo strumento Diabetes Quality of Life, si è riscontrata un’insoddisfazione elevata per il peso che il diabete pone alle loro famiglie e il tempo necessario per gestirlo. La qualità della vita era significativamente correlata positivamente con la paura dell’ipoglicemia e la paura delle complicanze. La qualità della vita era significativamente correlata negativamente con l’auto-efficacia. Queste osservazioni suggeriscono che, mentre la paura dell’ipoglicemia e la paura delle complicazioni aumentano, la qualità della vita diminuisce e con l’aumentare dell’autoefficacia aumenta anche la qualità della vita. Pertanto, la paura dell’ipoglicemia, la paura delle complicanze e l’autoefficacia possono essere gli esiti primari appropriati da utilizzare negli interventi progettati per migliorare la qualità della vita nei giovani adulti con T1DM. I risultati di questo studio estendono la comprensione circa l’essere un giovane adulto con T1DM.

Indagine pubblicata sulla rivista scientifica The Diabetes Educator del 20 ottobre 2018.