Vivo col Diabete

Novo Nordisk lancia due penne per insulina connesse

L’azienda farmaceutica collaborerà inoltre con Dexcom, Glooko, Roche e IBM Watson Health per aiutare i pazienti a gestire i dati sul diabete

Novo Nordisk ha stretto un accordo con Flex Digital Health, parte della società di logistica IoT Flex, precedentemente nota come Flextronics. Novo Nordisk utilizzerà la piattaforma BrightInsight di Flex, che si concentra sulla gestione della connettività e della conformità per i dispositivi di salute digitale regolamentati, mentre distribuisce due nuove penne per insulina connesse.

Novo Nordisk ha annunciato il lancio delle due penne per insulina connesse all’inizio di questo mese. La società prevede di implementare i dispositivi, denominati NovoPen 6 e NovoPen Echo Plus, in tutto il mondo, a partire dall’inizio del 2019.

“Le persone che assumono insulina non stanno ancora ottenendo il controllo glicemico”, ha detto al Mio Diabete Anders Dyhr Toft, vice presidente corporate dell’innovazione commerciale di Novo Nordisk. “A volte stanno saltando le iniezioni, quasi sempre non vengono titolate alla dose specifica giusta, queste sono le aree in cui pensiamo che le soluzioni di salute digitale possano consentire al paziente di ottenere un controllo migliore e il primo passo che stiamo facendo per aiutare il diabetico a ottenere un controllo migliore è attraverso il collegamento delle nostre penne per insulina agli smartphone e, così facendo, le penne per insulina invieranno dati al telefono e si integreranno con le piattaforme di gestione del diabete “.

Oltre a annunciare i nuovi prodotti, la società farmaceutica danese ha comunicato partnership tecnologiche non esclusive con Dexcom, Glooko e Roche per consentire l’utilizzo delle loro app con le nuove penne. Novo Nordisk ha anche una relazione esistente con IBM Watson Health.

Perchè è importante?

Questo è un impegno significativo per la salute digitale di Novo Nordisk. Dopo aver annunciato le penne connesse e le partnership di dati, firmare un accordo con Flex segnala che questo è solo l’inizio per l’azienda.

“Questo è il primo passo per Novo Nordisk”, ha affermato Toft. “Si adatta perfettamente alla strategia di Novo Nordisk non solo di fornire farmaci insulinici, ma anche di facilitare ai pazienti la convivenza e la gestione del diabete e questo è davvero il primo passo per noi nello spazio della salute digitale”.

Flex Digital Health si è imposta come un luogo unico per le aziende farmaceutiche e med-tech per la gestione dei dati e dell’infrastruttura per i dispositivi connessi che sono soggetti alla regolamentazione da parte della FDA e di leggi come HIPAA.

“La piattaforma Bright Insights è fondamentalmente il nostro prodotto principale di Flex Digital Health”, ha dichiarato a il Mio Diabete il Dr. Kal Patel, della Flex. “È una piattaforma IoT per dispositivi e farmaci regolati in connessione, quindi Bright Insight integra al limite qualsiasi fonte di dati medici, sia che si tratti di un’app regolata, di un algoritmo regolato come un algoritmo di titolazione del farmaco, un dispositivo connesso come un inalatore o una boccetta di pillole, o un dispositivo terapeutico come una macchina CPAP o per dialisi. Indipendentemente dalla fonte dei dati, ci integriamo con una di queste fonti e gestiamo tutti gli aspetti normativi e di sicurezza di tali dati e qualsiasi altra cosa per l’uso previsto.

Le penne collegate consentiranno ai pazienti di monitorare le tendenze nel loro uso di insulina e discuterne con il proprio medico. Alla fine, la connettività apre la porta ad algoritmi che potrebbero aiutare i pazienti a dosare correttamente l’insulina o notifiche che potrebbero spingerli a rimanere aderenti.

Qual è la tendenza?

Un gran numero di startup sta lavorando per portare sul mercato penne per insulina collegate almeno dal 2016 . E big pharma non lo ignora: una di queste startup, Companion Medical, è sostenuta da Eli Lilly ,  e Sanofi ha finanziato un test del dispositivo di Common Sensing. Ma Novo Nordisk sarebbe la prima sul mercato, il che è appropriato dal momento che Novo Nordisk ha inventato la penna per insulina nel 1985.

“Nel settore farmaceutico e della tecnologia medica, una cosa che stiamo vedendo ed è davvero promettente: il settore farmaceutico e della tecnologia medica si sta muovendo in grande stile verso la salute digitale regolamentata”, ha affermato Patel. “Gran parte della salute digitale che esiste oggi funziona al di fuori della regolamentazione, ovviamente stiamo assistendo a questo cambiamento con terapie digitali come Pear e altre che hanno iniziato ad andare avanti e penso che le aziende stiano riconoscendo come è necessario integrare cose quali il coaching di stile sullo vita nello spazio non regolamentato con dati di livello medico e essere in grado di sviluppare soluzioni”.

Categorie:Vivo col Diabete

Con tag:,

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.