Complicanze varie/eventuali

La cheiroartropatia: un disturbo comune nei diabetici tipo 1

La cheiroartropatia diabetica è una complicanza a lungo termine del diabete che causa una significativa morbilità e può compromettere le capacità funzionali. Non è stato ben studiato in soggetti con diabete di tipo 1 (T1D). Il registro T1D Exchange ha offerto l’opportunità di valutare la frequenza della cheiroartropatia e le relative caratteristiche.

Un sondaggio su Internet è stato inviato a 6.199 partecipanti iscritti nel  registro >18 anni, con 1.911 (31%) rispondenti (62% femmine, 90% non ispaniche bianche, età media 40 anni, diabete mediano durata 20 anni, media HbA1c 7,7% [61 mmol / mol]).

586 (31%) adulti hanno riportato una diagnosi di 1 o più disturbi dell’arto superiore: 293 (15%), hanno riferito spalla congelata, 293 (15%) dito di innesco, 261 (14%) tunnel carpale e 92 (5%) contrattura di Dupuytren , con 281 (15%) che segnalano 2 o più disturbi. Quelli con disturbi alle articolazioni degli arti superiori erano più probabilmente anziani (P <0,001) e avevano una durata più lunga del diabete (P <0,001) rispetto a quelli senza. I livelli di HbA1c al momento del completamento del sondaggio erano del 7,6% nei partecipanti con cheiroartropatia rispetto al 7,8% (62 mmol / mol) nei partecipanti senza.

La cheiroartropatia è comune negli adulti con T1D. Sono necessarie ulteriori ricerche per comprendere la patogenesi e i fattori di rischio per questo disturbo. Sono inoltre necessari standard di cura per il riconoscimento precoce e il trattamento della cheiroartropatia diabetica, in particolare per gli adulti con diabete a lungo termine. È necessaria una maggiore consapevolezza dei segni e dei sintomi della cheiroartratia, in modo che i pazienti possano essere identificati e cercare un trattamento prima che la condizione causi disabilità.

La cheiroartropatia è stata definita come la presenza di almeno una tra le seguenti patologie: capsulite adesiva della spalla, sindrome del tunnel carpale, tenosinovite dei flessori, contrattura di Dupuytren e positività del “segno della preghiera”, cioè incapacità di congiungere le superfici palmari.

ABBREVIAZIONI:

BMI = indice di massa corporea; CGM = monitor glicemico continuo; T1D = diabete di tipo 1 ; DCCT / EDIC = la prova del controllo del diabete e delle complicanze.

Il report è pubblicato nella rivista scientifica  Endocrine Practice del 1 novembre 2018.